fbpx



  • L’Ucraina annuncia lo stop di un terzo del gas russo diretto in Europa

    L’Ucraina annuncia lo stop di un terzo del gas russo diretto in Europa0

    K metro 0 – Kiev – Il gestore di gas dell’Ucraina ha annunciato oggi che chiuderà quasi un terzo del transito del gas russo trasportato attraverso il paese verso l’Europa a causa della guerra in corso. Il transito del gas verso l’Europa attraverso il punto d’ingresso di Sokhranivka, in Ucraina, si “fermerà alle 7 di

    Condividi su:
    READ MORE
  • Gazprom, l’Europa si avvicina alla stagione fredda con “meno energia”

    Gazprom, l’Europa si avvicina alla stagione fredda con “meno energia”0

    K metro 0 – Mosca – L’inverno deve ancora iniziare ma l’Europa ha già esaurito il 23% delle riserve di gas, almeno stando a quanto comunicato da Gazprom, il produttore di energia russo dal quale importiamo gran parte del fabbisogno continentale. La testata filo-russa Sputnik formula ipotesi critiche, sottolineando come l’Europa non sia pronta a

    Condividi su:
    READ MORE
  • Serbia: gas arriva in Europa tramite il gasdotto TurkStream

    Serbia: gas arriva in Europa tramite il gasdotto TurkStream0

    K metro 0 – Belgrado – La Serbia oggi ha dichiarato che le prime quantità di gas, provenienti dal gasdotto TurkStream, hanno cominciato il flusso lungo il tratto serbo del ramo balcanico. Il presidente Vucic inaugura il ramo locale del gasdotto. La Serbia ha ricevuto la sua prima spedizione di gas mercoledì, attraverso il gasdotto

    Condividi su:
    READ MORE
  • Polonia: multata la russa Gazprom per 7,6 miliardi di dollari

    Polonia: multata la russa Gazprom per 7,6 miliardi di dollari0

    K metro 0 – Varsavia – Le autorità antitrust polacche hanno multato il gigante energetico statale russo Gazprom con ben 7,6 miliardi di dollari per il suo ruolo nella costruzione del gasdotto Nord Stream 2 in Germania, affermando, come riferisce AP, che il progetto danneggia i consumatori polacchi e aumenta la dipendenza dell’Europa sulle importazioni

    Condividi su:
    READ MORE
Condividi su: