fbpx



  • FMI: le ripercussioni economiche della guerra in Europa

    FMI: le ripercussioni economiche della guerra in Europa0

    K metro 0 – Kiev – Il Fondo Monetario Internazionale (FMI), ha confermato un severo impatto della guerra in Ucraina sull’Europa, poiché sta colpendo in un periodo di ripresa post-pandemica ancora incompleta; ha poi sottolineato come “un repentino stop ai flussi energetici dalla Russia comporterebbe perdite significative per molte economie europee. In particolare, Francia, Germania, Italia

    Condividi su:
    READ MORE
  • Frontex: migranti in Ue raddoppiati dal 2016 ad oggi

    Frontex: migranti in Ue raddoppiati dal 2016 ad oggi0

    K metro 0 – Bruxelles – Sempre più migranti cercano di entrare in Europa, e il loro numero in aumento non è strettamente legato ai profughi ucraini. Si parla così di ingressi record rispetto al 2016, anche escludendo i rifugiati che arrivano dall’Ucraina. Lo ha riferito martedì 19 aprile l’Agenzia della guardia di frontiera e

    Condividi su:
    READ MORE
  • Nato valuta esercito permanente ai confini dell’Europa

    Nato valuta esercito permanente ai confini dell’Europa0

    K metro 0 – Adnkronos – Bruxelles – Il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg ha annunciato che l’Alleanza Atlantica sta valutando la possibilità di dispiegare una presenza permanente di truppe lungo il confine orientale dell’Alleanza in risposta all’invasione russa dell’Ucraina. “Indipendentemente da quando e come finirà la guerra in Ucraina, la guerra ha già

    Condividi su:
    READ MORE
  • Onu, risoluzione: “Stop immediato a invasione”

    Onu, risoluzione: “Stop immediato a invasione”0

    K metro 0 – Adnkronos – New York – L’assemblea generale dell’Onu ha approvato una risoluzione non vincolante che chiede lo stop “immediato” all’invasione russa dell’Ucraina. Il testo è stato approvato con 140 voti favorevoli, 38 astenuti e cinque contrari: Russia, Siria, Corea del Nord, Eritrea e Bielorussia. la Cina si è astenuta. La risoluzione

    Condividi su:
    READ MORE
  • Putin: “L’aumento dei prezzi non è dovuto alla Russia”

    Putin: “L’aumento dei prezzi non è dovuto alla Russia”0

    K metro 0 – Mosca – L’aumento dei prezzi dell’energia, “non è dovuto alla Russia, ma alle politiche dell’Occidente che stanno scatenando una guerra economica contro di noi”. Pertanto, le sanzioni imposte dall’Occidente contro la Russia “non sono legittime”. Lo ha detto il presidente russo, Vladimir Putin, nel corso di una riunione in videoconferenza con

    Condividi su:
    READ MORE
  • Benzina alle stelle, salgono le preoccupazioni anche nel Regno Unito

    Benzina alle stelle, salgono le preoccupazioni anche nel Regno Unito0

    K metro 0 – Londra – I prezzi della benzina nel Regno Unito hanno raggiunto una media di 155 centesimi al litro, stando a quanto riferito dal gruppo automobilistico AA. Le turbolenze di mercato alimentano le preoccupazioni che il prezzo di molti articoli quotidiani, dal cibo alla benzina e al riscaldamento, già in crescita al

    Condividi su:
    READ MORE
Condividi su: