fbpx

Un raid della polizia a Rio in una favela uccide 18 persone

Un raid della polizia a Rio in una favela uccide 18 persone

K metro 0 – Rio de Janeiro. Un’operazione di polizia condotta ieri contro i membri di una gang nel più grande complesso di favelas di Rio de Janeiro ha provocato almeno 18 morti. Le autorità locali hanno dichiarato che 16 sospetti criminali sono stati uccisi negli scontri con la polizia nel Complexo do Alemao, insieme

K metro 0 – Rio de Janeiro. Un’operazione di polizia condotta ieri contro i membri di una gang nel più grande complesso di favelas di Rio de Janeiro ha provocato almeno 18 morti.

Le autorità locali hanno dichiarato che 16 sospetti criminali sono stati uccisi negli scontri con la polizia nel Complexo do Alemao, insieme a un agente di polizia e una donna. Un portavoce della polizia ha dichiarato che il raid ha preso di mira un gruppo criminale che rubava auto e rapinava banche, invadendo anche i quartieri vicini.

I video che circolano sui social media mostrano intense sparatorie tra i criminali e un elicottero della polizia che sorvola a bassa quota le piccole case di mattoni. La polizia ha usato gli elicotteri per sparare ai bersagli, anche in aree residenziali densamente popolate, e le immagini mostrano i colpi sparati dalla favela contro il velivolo.

Sul luogo del raid, l’Associated Press ha visto i residenti trasportare circa 10 corpi mentre gli astanti gridavano “Vogliamo la pace!”. I residenti hanno detto che chi ha cercato di aiutare i feriti ha rischiato l’arresto. La polizia ha dichiarato in un comunicato di aver preso di mira un gruppo criminale nel più grande complesso di favelas di Rio, che ha rubato veicoli, merci e banche, oltre ad aver invaso i quartieri vicini.

Nel blitz, 400 poliziotti militari pesantemente armati sono stati dispiegati nella favela di Alemão nelle prime ore di giovedì, secondo quanto riporta la BBC. Sedici dei morti erano sospetti criminali, mentre un agente di polizia e un passante sono state le altre due vittime, hanno riferito i funzionari. L’operazione è durata tutto il giorno e ha lasciato migliaia di persone intrappolate nelle loro case. L’obiettivo del raid era individuare e arrestare i criminali che stavano pianificando operazioni nei quartieri poveri rivali, secondo quanto dichiarato dalla polizia.

Alcuni degli obiettivi indossavano uniformi simili a quelle della polizia militare, il che li rendeva più difficili da individuare, ha riferito il media locale O Dia. I 400 agenti erano supportati da 10 veicoli antiproiettile e quattro elicotteri.

Dura la reazione di Gilberto Santiago Lopes, della Commissione per i diritti umani dell’Anacrim: “La polizia non mira ad arrestarli, ma a ucciderli, quindi se sono feriti pensano di non meritare aiuto”, ha dichiarato alla Reuters.

I raid mortali non sono rari nelle favelas di Rio de Janeiro, dove la polizia cerca di dare la caccia alle bande di trafficanti di droga. Ma i gruppi per i diritti umani in Brasile sono molto critici nei confronti delle operazioni di polizia nelle comunità sovraffollate e a basso reddito: affermano che le incursioni delle forze dell’ordine mettono a rischio la vita dei residenti senza realmente arginare il potere delle bande. A maggio, infatti, 22 persone sono state uccise, tra cui una passante, nella favela di Vila Cruzeiro. L’anno scorso, almeno 25 persone, tra cui un agente di polizia, sono state eliminate in una sparatoria nella zona di Jacarezinho della città.

foto_Ap

Condividi su:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Pubblicità

Su TUTTE le prestazioni Super PROMO -30% | dott.ssa Chiara Cefalo - Medico Endocrinologo

Che tempo fa



Condividi su: