fbpx

Elezioni in Colombia: Vince Gustavo Petro. È il primo presidente di sinistra

Elezioni in Colombia: Vince Gustavo Petro. È il primo presidente di sinistra

K metro 0 – Bogotà – Gustavo Petro è il nuovo presidente della Colombia. Per la prima volta nella storia del paese la massima carica dello Stato è ricoperta da un politico di sinistra. Già senatore e leader della sua coalizione di sinistra Pacto Histórico, Petro, con il 50,57%, ha superato ieri l’imprenditore immobiliare Rodolfo

K metro 0 – Bogotà – Gustavo Petro è il nuovo presidente della Colombia. Per la prima volta nella storia del paese la massima carica dello Stato è ricoperta da un politico di sinistra.

Già senatore e leader della sua coalizione di sinistra Pacto Histórico, Petro, con il 50,57%, ha superato ieri l’imprenditore immobiliare Rodolfo Hernandez (47,26%). Come vicepresidente ha al suo fianco Francia Márquez, a sua volta prima donna di colore a svolgere una carica così alta in Colombia.

Hernandez, imprenditore milionario del cemento, era convinto di avere la vittoria dalla sua parte, dal momento che i sondaggi delle settimane precedenti lo davano superiore, anche se di poco, al suo rivale di sinistra. Ma sembra aver reagito bene: “Accetto il risultato, come dovrebbe essere, se vogliamo che le nostre istituzioni siano salde” ha infatti dichiarato su un suo profilo social.

Il nuovo presidente colombiano è nato nel 1960 a Ciénaga de Oro, in provincia di Cordoba, e la sua vita si riassume in tre tappe fondamentali. La militanza da ragazzo nell’M-19, che gli provocò molte critiche da parte dei suoi oppositori politici, a causa dei sequestri di diplomatici effettuati dal gruppo guerrigliero negli anni ’80. Petro, che tra l’altro non ha mai imbracciato un’arma, preferendo da sempre la diplomazia, riuscì poi a dimostrare di non aver avuto nessun ruolo nei sequestri.

Poi la lunga carriera da politico come diplomatico a Bruxelles, deputato, senatore e sindaco di Bogotà. Infine i vari tentativi di essere eletto presidente della Colombia, l’ultimo riuscito ieri con più di 11 milioni di voti.

La vittoria di Petro va inquadrata in un clima di violenza, disuguaglianze e inflazione che coinvolge la Colombia da anni, e che ha convinto la popolazione a puntare, per la prima volta, in un Governo di sinistra.

Ora il nuovo presidente punta sul dialogo, la pace e l’economia: “Non è più il momento dell’odio” ha commentato subito dopo la vittoria “Questo governo che inizierà il 7 agosto (quando ci sarà l’insediamento ufficiale nel palazzo presidenziale Casa de Nariño, ndr) è un governo della vita”.

Oltre ad aver più volte offerto rametti di ulivo ai suoi avversari, Petro ha intenzione di partire dagli strati finora più sfortunati della popolazione, come giovani, donne e contadini, di migliorare il dialogo anche con le opposizioni e di voler sviluppare “ll capitalismo in Colombia, non perché lo amiamo, ma perché dobbiamo superare la premodernità”.

Condividi su:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Pubblicità

Su TUTTE le prestazioni Super PROMO -30% | dott.ssa Chiara Cefalo - Medico Endocrinologo

Che tempo fa



Condividi su: