fbpx

La Commissione Ue dà il via libera all’euro in Croazia

La Commissione Ue dà il via libera all’euro in Croazia

K metro 0 – Bruxelles – Secondo una valutazione finale della Commissione europea, la Croazia soddisfa i requisiti per l’introduzione della moneta comune, l’euro. Il Paese dell’Ue è “pronto ad adottare l’euro il 1° gennaio 2023”, ha dichiarato ieri la Commissione a Bruxelles. L’euro sostituirà quindi la precedente valuta, la una. L’approvazione ora concessa dalla

K metro 0 – Bruxelles – Secondo una valutazione finale della Commissione europea, la Croazia soddisfa i requisiti per l’introduzione della moneta comune, l’euro. Il Paese dell’Ue è “pronto ad adottare l’euro il 1° gennaio 2023”, ha dichiarato ieri la Commissione a Bruxelles.

L’euro sostituirà quindi la precedente valuta, la una. L’approvazione ora concessa dalla Commissione era necessaria per arrivare alla svolta monetaria. I criteri includono l’inflazione e la stabilità del tasso di cambio. L’autorità con sede a Bruxelles ha riscontrato che la Croazia soddisfa i criteri necessari.

Il Presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha commentato: “A meno di dieci anni dall’ingresso nell’Ue, la Croazia è pronta ad aderire all’area dell’euro il 1° gennaio prossimo. Questo passaggio rafforzerà l’economia croata e porterà benefici ai cittadini, alle imprese e alla società nel suo complesso”. L’introduzione dell’euro in Croazia rafforzerà anche l’euro. Il prossimo passo sarà l’approvazione da parte degli Stati membri dell’Ue. Dei 27 Stati membri, 19 hanno finora adottato l’euro come valuta. Oltre alla Croazia, Danimarca, Bulgaria, Svezia, Romania, Ungheria, Polonia e Repubblica Ceca hanno valute nazionali.

Secondo i trattati dell’Ue, tutti gli Stati membri, ad eccezione della Danimarca, sono obbligati ad aderire alla moneta comune non appena soddisfano i requisiti. Tuttavia, diversi Stati non stanno perseguendo con forza questo obiettivo, come ad esempio la Svezia e l’Ungheria.

La Croazia ha cercato per anni di soddisfare i criteri di adesione al club dell’euro. La Lituania è stata l’ultimo Paese ad essere accettato nella cerchia dei Paesi con la moneta comune il 1° gennaio 2015.

In Croazia, il turismo in particolare attende l’introduzione dell’euro con grandi aspettative e trepidazione. Il paese, con la sua lunga costa adriatica, le numerose baie e le isole pittoresche, vive molto di turismo. Allo stesso tempo, molti temono che il costo della vita possa aumentare drasticamente a causa del passaggio alla moneta comune europea.

La decisione formale sull’introduzione dell’euro in Croazia sarà presa dal Consiglio dei 27 Stati membri dell’Ue nella prima metà di luglio. Tuttavia, non si prevedono difficoltà dopo la chiara valutazione della Commissione europea. La Croazia diventerà così il 20° membro dell’eurozona nel gennaio 2023. Essa è entrata a far parte della sala d’attesa dell’eurozona, l’ERM II, nel luglio 2020 insieme alla Bulgaria. La Bulgaria deve ancora soddisfare i requisiti per l’adozione dell’euro, anche se ha fissato il 1° gennaio 2024 come data per il passaggio all’euro.

Condividi su:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Pubblicità

Su TUTTE le prestazioni Super PROMO -30% | dott.ssa Chiara Cefalo - Medico Endocrinologo

Che tempo fa



Condividi su: