fbpx

TUI non farà volare 34.000 passeggeri per la cancellazione voli

TUI non farà volare 34.000 passeggeri per la cancellazione voli

K metro 0 – Londra – Parte dell’industria aeronautica britannica – come quella statunitense – è sempre più alle prese con continue cancellazioni di voli. È la volta di TUI (TUI Airlines Belgium S.A., conosciuta anche commercialmente come TUI fly Belgium, è una compagnia aerea charter belga con sede a Zaventem e con base operativa

Condividi su:

K metro 0 – Londra – Parte dell’industria aeronautica britannica – come quella statunitense – è sempre più alle prese con continue cancellazioni di voli. È la volta di TUI (TUI Airlines Belgium S.A., conosciuta anche commercialmente come TUI fly Belgium, è una compagnia aerea charter belga con sede a Zaventem e con base operativa presso l’aeroporto di Bruxelles-National) che fa parte del colosso turistico tedesco TUI, le cui soppressioni di voli mettono a disagio i passeggeri in vista del weekend festivo del Giubileo. TUI cancellerà difatti sei voli al giorno fino alla fine di giugno, per un totale di circa 34.000 viaggiatori interessati.

Anche altre compagnie hanno cancellato voli, mentre circa due milioni di persone si preparano a volare nei prossimi giorni. Molti hanno scelto di non riprenotare con la charter del gruppo teutonico e deciso di volare, ad esempio, con Jet2 a Maiorca. TUI ha precisato che i clienti colpiti dalle cancellazioni riceveranno un rimborso completo per le loro vacanze “oltre a un ulteriore gesto di buona volontà”. La compagnia ha dichiarato che le cancellazioni rappresentano circa il 4% dei suoi voli. Migliaia di passeggeri in tutto il Regno Unito hanno subito in effetti la cancellazione dei voli o ritardi negli aeroporti per il check-in e il ritiro dei bagagli all’inizio del semestre.

Questo accade perché durante i primi due anni della pandemia, l’aviazione si è quasi fermata e l’industria ha tagliato migliaia di posti di lavoro. Con la ripresa dei viaggi, gli aeroporti e le compagnie aeree hanno faticato a far fronte all’aumento dei passeggeri. Prospect, il sindacato british che rappresenta il personale del controllo del traffico aereo e dell’ingegneria aeronautica, ha avvertito che le cose potrebbero “peggiorare prima di migliorare”.

Quali sono i diritti del passeggero se il volo viene cancellato? Se state volando da un aeroporto del Regno Unito con una qualsiasi compagnia aerea; e se arrivate in un aeroporto del Regno Unito con una compagnia aerea dell’Ue o del Regno Unito; o se arrivate in un aeroporto dell’Ue con una compagnia aerea del Regno Unito, allora avete una serie di diritti previsti dalla legge britannica. I diritti spettanti dipendono dalla causa della cancellazione e dal preavviso ricevuto. Se il disservizio non è imputabile alla compagnia aerea ed è stato causato da “circostanze straordinarie” che non avrebbero potuto essere evitate anche se fossero state adottate tutte le misure ragionevoli, non avrete diritto a un risarcimento. Ciò include problemi quali condizioni meteorologiche estreme o scioperi del controllo del traffico aereo. Se il volo viene cancellato con meno di due settimane di preavviso, potreste richiedere un risarcimento in base agli orari del volo alternativo che vi viene offerto.

Condividi su:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Pubblicità

Marzo, mese della Donna! su TUTTE le prestazioni Super PROMO -30% | dott.ssa Chiara Cefalo - Medico Endocrinologo

Che tempo fa



Condividi su: