fbpx

Mariupol, continua l’evacuazione dei civili dall’acciaieria Azovstal

Mariupol, continua l’evacuazione dei civili dall’acciaieria Azovstal

K metro 0 – Kiev – Via all’evacuazione dei civili dall’acciaieria Azovstal, l’impianto che a Mariupol è occupata dalle truppe ucraine e assediato dalle forze della Russia. “È iniziata l’evacuazione dei civili dall’impianto Azovstal, a Mariupol. Il primo gruppo di circa 100 persone si sta già dirigendo verso l’area controllata. E’ stata rinviata a domani

K metro 0 – Kiev – Via all’evacuazione dei civili dall’acciaieria Azovstal, l’impianto che a Mariupol è occupata dalle truppe ucraine e assediato dalle forze della Russia. “È iniziata l’evacuazione dei civili dall’impianto Azovstal, a Mariupol. Il primo gruppo di circa 100 persone si sta già dirigendo verso l’area controllata. E’ stata rinviata a domani l’evacuazione da altre zone di Mariupol, inizialmente prevista per il pomeriggio. Lo hanno reso noto fonti della città, secondo cui per ragione di sicurezza l’uscita è stata rinviata a domani mattina alle 8 ora locale, le 7 in Italia, riporta l’Adnkronos.

Un portavoce dell’Onu aveva confermato l’operazione delle Nazioni Unite per evacuare i civili dall’acciaieria dopo che nelle ore precedenti alcuni funzionari erano arrivati nell’impianto per coordinare l’operazione insieme a Ucraina, Russia e Comitato internazionale della Croce rossa.

Secondo le news, due gruppi di civili – per un totale di 46 persone – hanno lasciato gli edifici residenziali nei pressi dell’acciaieria Azovstal secondo il ministero della Difesa russo, secondo cui 25 persone sono state evacuate ieri pomeriggio ed altre 21 ieri sera. A tutti sono stati forniti cibo, cure mediche ed una sistemazione.

Secondo il sindaco di Mariupol, Vadym Boychenko, nell’impianto restano ancora un migliaio di civili, alcuni dei quali “sono tra la vita e la morte”.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha detto che per la prima volta ci sono stati due giorni di ”reale cessate il fuoco” e il corridoio umanitario per evacuare i civili dall’acciaieria Azovstal di Mariupol ha iniziato a funzionare. Più di 100 civili sono stati evacuati e i primi sfollati arriveranno nelle prossime ore a Zaporizhzhia. Le operazioni di evacuazione riprenderanno nella mattinata del 2 maggio.

Secondo Mosca sono 80 le persone, tra cui donne e bambini, uscite dall’impianto. Lo ha annunciato il ministero della Difesa russo, citato dalla Tass, secondo cui “grazie all’iniziativa del presidente Vladimir Putin, 80 civili detenuti dai nazionalisti ucraini, tra cui donne e bambini, sono stati salvati dal territorio dello stabilimento Azovstal di Mariupol. Unità delle forze armate russe e della milizia popolare della repubblica di Dontesk hanno aperto un corridoio umanitario per l’evacuazione sicura dei civili e hanno assicurato un regime di cessate il fuoco”.

Lo stesso ministero ha precisato che i civili che “desideravano partire per le aree controllate dal regime di Kiev sono stati consegnati ai rappresentanti delle Nazioni Unite e del Comitato internazionale della Croce Rossa”.

Condividi su:
Joseph Villeroy
CONTRIBUTOR
PROFILE

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Pubblicità

Su TUTTE le prestazioni Super PROMO -30% | dott.ssa Chiara Cefalo - Medico Endocrinologo

Che tempo fa



Condividi su: