fbpx

Ucraina, missili su Kiev. Guterres: “civili hanno bisogno di assistenza”

Ucraina, missili su Kiev. Guterres: “civili hanno bisogno di assistenza”

K metro 0 – Kiev – Due missili hanno colpito Kiev. L’attacco nel giorno in cui il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres ha incontrato nella capitale il presidente ucraino Volodymyr Zelensky e il ministro degli Esteri Dmytro Kuleba. “Mi ha scioccato” ha detto Guterres alla televisione portoghese Rtp, citato dall’Adnkronos. Come ha confermato

K metro 0 – Kiev – Due missili hanno colpito Kiev. L’attacco nel giorno in cui il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres ha incontrato nella capitale il presidente ucraino Volodymyr Zelensky e il ministro degli Esteri Dmytro Kuleba. “Mi ha scioccato” ha detto Guterres alla televisione portoghese Rtp, citato dall’Adnkronos.

Come ha confermato il sindaco della capitale ucraina Vitaly Klitschko è stata colpita una zona abitata nel quartiere centrale di Schevchenkyvsky. Per ora secondo quanto riferisce il servizio di emergenza statale ucraino, citato dalla Bbc, si contano dieci feriti. Un edificio residenziale è stato “parzialmente distrutto dai bombardamenti”. L’incendio, sviluppatosi nell’edificio, è stato spento dopo aver provocato la “parziale distruzione del primo e del secondo piano”. Cinque persone sono state salvate dai soccorritori.

Tre missili sono stati lanciati anche su Odessa secondo i fonti giornalistiche locali.

ZELENSKY – Con missili, lanciati contro Kiev, durante la visita del segretario generale, Antonio Guterres, ha detto Zelensky, la Russia voleva “umiliare l’Onu”. Questo, aggiunge, “la dice lunga sul vero atteggiamento della Russia nei confronti dell’istituzione internazionale, degli sforzi dei dirigenti russi per umiliare l’Onu e tutto quello che l’organizzazione rappresenta”.

KULEBA – “La Russia ha colpito Kiev con missili da crociera proprio durante la visita del segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres e del premier bulgaro Kiril Petkov nella nostra capitale” twitta il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba, secondo cui “con questo atroce atto di barbarie la Russia dimostra ancora una volta il suo atteggiamento nei confronti dell’Ucraina, dell’Europa e del mondo”.

“Il giorno prima era seduto a un lungo tavolo al Cremlino e oggi le esplosioni sono sopra la sua testa. Cartolina da Mosca?” twitta il consigliere del presidente ucraino Mikhailo Podolyak.

MARIUPOL – Secondo una fonte della difesa americana gli Stati Uniti hanno indicazioni che alcune forze russe stanno lasciando Mariupol e muovendo verso nord-ovest, anche se continuano gli scontri per il controllo della città sul Mar d’Azov. Si prepara, intanto, l’evacuazione da Mariupol. Con il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ci sono state “discussioni intense”, ha detto il segretario generale delle Nazioni Unite. “Migliaia di civili hanno bisogno di assistenza che salva la vita – ha detto ancora Guterres – molti sono anziani che hanno bisogno di cure mediche e hanno difficoltà a muoversi, hanno bisogno di una via di fuga dall’Apocalisse”. Il segretario generale dell’Onu ha fatto riferimento ai colloqui, avuti martedì con Vladimir Putin, durante i quali il presidente russo ha accettato “in via di principio” il coinvolgimento delle Nazioni Unite e della Croce Rossa internazionale per l’evacuazione dei civili da Azovstal.

Condividi su:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Pubblicità

Su TUTTE le prestazioni Super PROMO -30% | dott.ssa Chiara Cefalo - Medico Endocrinologo

Che tempo fa



Condividi su: