fbpx

Ucraina: “Compilato questionario adesione all’Unione europea”

Ucraina: “Compilato questionario adesione all’Unione europea”

K metro 0 – Kiev – A fronte delle crescenti pressioni esercitate dalla Russia sull’Ucraina, l’UE intende stringere legami più stretti con Kiev. L’Ucraina ha compilato il questionario per ottenere lo status di Paese candidato per l’adesione all’Unione europea. Lo ha fatto sapere Igor Zhovkva, vice capo di gabinetto del presidente Volodymyr Zelensky e suo

Condividi su:

K metro 0 – Kiev – A fronte delle crescenti pressioni esercitate dalla Russia sull’Ucraina, l’UE intende stringere legami più stretti con Kiev. L’Ucraina ha compilato il questionario per ottenere lo status di Paese candidato per l’adesione all’Unione europea. Lo ha fatto sapere Igor Zhovkva, vice capo di gabinetto del presidente Volodymyr Zelensky e suo consigliere diplomatico. Lo riporta ‘Ukrinform’, riferendo che Zhovkva ha osservato: “Non esiste uno Stato membro dell’Unione europea che si oppone all’adesione dell’Ucraina all’Unione europea. La posizione dei Paesi differisce sulla velocità della procedura che l’Ucraina deve seguire prima di diventare membro”.

Il vice cago di gabinetto di Zelensky ha fatto anche sapere: “Stiamo parlando con Paesi che non credono ancora in una procedura di adesione rapida, anche se la maggior parte dei Paesi è incline a credere che l’Ucraina debba superare questo processo rapidamente”.

A causa della determinazione di Mosca nel voler mantenere l’Ucraina all’interno della sua sfera di influenza, le relazioni tra Ucraina e Russia sono rimaste tese. Nel 2014, in violazione al diritto internazionale, la Russia procedeva all’annessione della Crimea, una mossa fortemente condannata dall’UE. Contestualmente, veniva lanciata un’offensiva contro l’Ucraina attraverso guerra ibrida, pressioni economiche e attacchi di disinformazione.

L’Ucraina ha con l’Ue un accordo di associazione, entrato in vigore il primo settembre 2017. Si tratta di uno strumento che promuove l’approfondimento dei legami politici, il rafforzamento dei collegamenti economici e il rispetto dei valori comuni.

Nell’aprile 2017 il Parlamento europeo approvava un accordo per esentare i cittadini ucraini dall’obbligo di visto, per soggiorni nell’UE di breve durata.

Oggi, gli ucraini in possesso di un passaporto biometrico, possono entrare per 90 giorni nell’UE senza visto, per un periodo di 180 giorni, a scopo turistico, familiare o commerciale, ma non lavorativo. Tale esenzione si applica a tutti i paesi dell’UE, ad eccezione dell’Irlanda.

Condividi su:
Nizar Ramadan
CONTRIBUTOR
PROFILE

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Pubblicità

Marzo, mese della Donna! su TUTTE le prestazioni Super PROMO -30% | dott.ssa Chiara Cefalo - Medico Endocrinologo

Che tempo fa



Condividi su: