fbpx

Grecia, rilasciato Knut Bry, famoso fotografo norvegese, accusato di spionaggio

Grecia, rilasciato Knut Bry, famoso fotografo norvegese, accusato di spionaggio

K metro 0 – Lesbo – Knut Bry, 75 anni, valente fotografo (e regista) norvegese, insignito del premio “Photographer of the Year” negli Stati Uniti nel 1986, noto autore e contributor di vari libri di fotografia, moda e cucina, è stato scarcerato. Arrestato con l’accusa di spionaggio sull’isola di Lesbo, è stato rilasciato lunedì. Stava

K metro 0 – Lesbo – Knut Bry, 75 anni, valente fotografo (e regista) norvegese, insignito del premio “Photographer of the Year” negli Stati Uniti nel 1986, noto autore e contributor di vari libri di fotografia, moda e cucina, è stato scarcerato.

Arrestato con l’accusa di spionaggio sull’isola di Lesbo, è stato rilasciato lunedì.

Stava lavorando con un’organizzazione no-profit locale che aiuta migranti e rifugiati.

Il suo avvocato, Haris Petsikos, aveva annunciato che Bry sarebbe apparso davanti a un pubblico ministero venerdì, ma avrebbe formalmente presentato la sua difesa lunedì dopo aver avuto il tempo di preparare il suo caso.

E così è stato. Dopo aver fornito prove a suo discarico per più di tre ore, è stato infine rilasciato. Ma l’indagine sulle sue presunte attività rimane in corso.

Bry è stato arrestato la scorsa settimana per aver fotografato la guardia costiera greca e le navi della marina militare nel porto principale dell’isola senza permesso. Durante una perquisizione della polizia nella sua camera d’albergo, erano state sequestrate attrezzature per l’archiviazione e la memorizzazione di fotografie.

L’accusa di acquisizione illegale di segreti di Stato mossa contro Bry è punibile con la reclusione di almeno un anno.

L’arresto di Bry ha innescato proteste a Lesbo e in Norvegia, mentre i suoi sostenitori hanno pubblicato online fotografie di navi della guardia costiera greca che sono in bella vista nel porto principale dell’isola, a Mytilene.

Bry, che nega qualsiasi illecito, lavora con un’organizzazione no-profit locale, Lesbo Solidarity, che aiuta migranti e rifugiati. L’isola dell’Egeo nord-orientale, è stata il punto di ingresso più trafficato nell’Unione Europea durante la crisi dei rifugiati del 2015-16, quando centinaia di migliaia di persone sono fuggite dalle guerre in Iraq e Siria.

Condividi su:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Pubblicità

Su TUTTE le prestazioni Super PROMO -30% | dott.ssa Chiara Cefalo - Medico Endocrinologo

Che tempo fa



Condividi su: