fbpx

Mosca, monito ai paesi baltici: conseguenze “psicosi anti-russa”

Mosca, monito ai paesi baltici: conseguenze “psicosi anti-russa”

K metro 0 – Mosca – Il ministero degli Esteri russo ha messo in guardia Estonia, Lettonia e Lituania avvertendole che saranno responsabili delle conseguenze della “psicosi anti-russa”. Il messaggio, mentre prosegue la guerra con l’Ucraina, è una risposta alla decisione dei 3 paesi, assieme all’Unione Europea, di sospendere Mosca dal Consiglio degli Stati del

K metro 0 – Mosca – Il ministero degli Esteri russo ha messo in guardia Estonia, Lettonia e Lituania avvertendole che saranno responsabili delle conseguenze della “psicosi anti-russa”. Il messaggio, mentre prosegue la guerra con l’Ucraina, è una risposta alla decisione dei 3 paesi, assieme all’Unione Europea, di sospendere Mosca dal Consiglio degli Stati del Mar Baltico. “Abbiamo avvertito Vilnius, Riga e Tallinn – riporta la Tass citando una dichiarazione del ministero degli Esteri di Mosca – della loro responsabilità per le conseguenze della psicosi anti-russa da loro scatenata”. Il ministero degli Esteri russo ha esortato poi le autorità dei paesi baltici ad adottare tutte le misure necessarie per proteggere le missioni diplomatiche russe, riporta l’Adnkronos.

Il Consiglio degli Stati del Mar Baltico, forum regionale composto da 11 paesi, ha deciso ieri di sospendere la partecipazione della Russia, in risposta alla guerra “non provocata e illegale” contro l’Ucraina. Parallelamente, Danimarca, Estonia, Finlandia, Germania, Islanda, Lettonia, Lituania, Norvegia, Polonia, Svezia e Unione Europea hanno sospeso anche la Bielorussia, che ha un ruolo di osservatore nel consiglio, “per il suo ruolo nell’attacco”.

Condividi su:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Pubblicità

Su TUTTE le prestazioni Super PROMO -30% | dott.ssa Chiara Cefalo - Medico Endocrinologo

Che tempo fa



Condividi su: