fbpx

Ue, si a 11 miliardi di prestiti e 10 di trasferimenti per l’Italia

Ue, si a 11 miliardi di prestiti e 10 di trasferimenti per l’Italia

K metro 0 – Bruxelles – La Commissione Europea ha dato una valutazione positiva della richiesta di pagamento presentata dall’Italia per 21 mld di euro in totale (10 mld di trasferimenti e 11 di prestiti) della Recovery and Resilience Facility, architrave di Next Generation Eu, informa l’Adnkronos. Il parere preliminare positivo è un passaggio necessario

K metro 0 – Bruxelles – La Commissione Europea ha dato una valutazione positiva della richiesta di pagamento presentata dall’Italia per 21 mld di euro in totale (10 mld di trasferimenti e 11 di prestiti) della Recovery and Resilience Facility, architrave di Next Generation Eu, informa l’Adnkronos.

Il parere preliminare positivo è un passaggio necessario per arrivare all’erogazione delle risorse. La richiesta dell’Italia è arrivata il 30 dicembre 2021: la Commissione aveva due mesi di tempo per esprimere la sua valutazione preliminare, e si è presa tutto il tempo necessario. Ora la Commissione ha trasmesso la valutazione al Comitato economico e finanziario (Cef) del Consiglio, che darà il suo parere. Nella valutazione finale della Commissione si dovrebbe tener conto del parere del Cef, che dovrà esprimersi entro al massimo quattro settimane.

La decisione sull’erogazione del contributo finanziario avverrà tramite la procedura di comitato, che dà ampi poteri all’esecutivo Ue. L’erogazione all’Italia sarà effettuata dopo l’adozione della decisione da parte della Commissione, che ha condiviso con il Parlamento Europeo la valutazione preliminare positiva. La richiesta dell’Italia si basava sul conseguimento dei 51 traguardi e obiettivi previsti per la prima rata, come indicato nella decisione di esecuzione del Consiglio che approva il piano. Questi traguardi e obiettivi riguardano riforme nella pubblica amministrazione (compresa la digitalizzazione), appalti pubblici, giustizia civile e penale, quadro legislativo in materia di insolvenza, revisione della spesa pubblica, istruzione terziaria, politiche attive del mercato del lavoro e legge quadro per l’autonomia delle persone con disabilità.

I traguardi riguardano anche investimenti nel campo della digitalizzazione delle imprese (Transizione 4.0), dell’efficienza energetica e della ristrutturazione degli edifici residenziali. Insieme alla richiesta, le autorità italiane hanno fornito prove “dettagliate e complete” che dimostrano il conseguimento dei 51 traguardi e obiettivi. La Commissione ha esaminato “attentamente” le informazioni ricevute e ha dato parere positivo all’esborso.

Condividi su:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Pubblicità

Su TUTTE le prestazioni Super PROMO -30% | dott.ssa Chiara Cefalo - Medico Endocrinologo

Che tempo fa



Condividi su: