fbpx

Belgio: si allentano le restrizioni sulla ristorazione, cultura, tempo libero e sport

Belgio: si allentano le restrizioni sulla ristorazione, cultura, tempo libero e sport

K metro 0 – Bruxelles – Dopo lunghe ore di discussioni, le autorità belga hanno finalmente raggiunto un accordo sulle misure relative alla gestione del Covid. Inizialmente previsto per le 13, il Comitato consultivo è stato rimandato a causa delle tensioni sullo strumento che dovrebbe aiutare i decisori nella gestione della crisi sanitaria. Il primo

K metro 0 – Bruxelles – Dopo lunghe ore di discussioni, le autorità belga hanno finalmente raggiunto un accordo sulle misure relative alla gestione del Covid. Inizialmente previsto per le 13, il Comitato consultivo è stato rimandato a causa delle tensioni sullo strumento che dovrebbe aiutare i decisori nella gestione della crisi sanitaria. Il primo ministro Alexander De Croo, ha tenuto una riunione in anticipo per discutere con i ministri-presidenti che avevano espresso la loro insoddisfazione. Alla fine della riunione del Codeco, De Croo ha parlato nella tradizionale conferenza stampa. “Omicron è fedele alla sua reputazione. Non è un’onda, ma un vero tsunami. Ma c’è una buona notizia: ti fa stare meno male. Prima di tutto perché sempre più belgi vengono vaccinati o sono stati infettati”, ha esordito il primo ministro. “Oggi, i pazienti che sviluppano ancora forme gravi della malattia sono persone anziane, con co-morbilità o non vaccinati. È quindi importante notare che Omicron passerà lentamente da una situazione pandemica a una situazione endemica. Sfortunatamente, questo non è ancora il caso”.

Alexander De Croo ha poi presentato il “barometro del coronavirus”, sottolineando che una quantità “titanica” di lavoro è stata fatta dalla commissione corona. Dovrebbe fornire la trasparenza che a volte è mancata nella gestione della crisi sanitaria. Permette anche una migliore comprensione della situazione in cui ci troviamo in termini di salute”, ha detto il primo ministro. “Il barometro è stato approvato dalla Codeco. Non sarà uno strumento di guida automatica, aiuterà nel processo decisionale, ma sarà il Codeco a decidere il codice in cui ci troviamo e le misure che entreranno in vigore in base ad esso”. Il liberale fiammingo ha poi dato la parola a Pedro Facon per fornire maggiori dettagli su questo misuratore dello stato dei contagi. “Il Comitato di consultazione continuerà a fare affidamento sui rapporti degli esperti”, ha dichiarato il commissario. Ha anche indicato che Codeco può scegliere di smettere di usarlo per un certo periodo di tempo e poi riattivarlo. Spetta anche ai decisori scegliere se seguire o meno il barometro alla lettera. Ci sono quindi 3 codici in questo misuratore:

– codice giallo: situazione epidemiologica e pressione sugli ospedali sotto controllo (meno di 65 ricoveri/giorno, occupazione delle cure intensive meno di 300 letti);

– codice arancione: pressione crescente sul sistema sanitario, che richiede un intervento per invertire la tendenza (65-149 ricoveri/giorno, occupazione delle cure intensive con 300-500 letti);

– codice rosso: alto rischio di sovraccarico del sistema sanitario (più di 150 ricoveri ospedalieri al giorno, occupazione della terapia intensiva più di 500 letti. L’andamento delle cifre deve sempre essere preso in considerazione per accelerare eventualmente un cambiamento di fase in una direzione o nell’altra).

Codeco ha deciso che il Belgio è al momento in codice rosso. “Ma la situazione si sta evolvendo rapidamente”, ha detto Facon. “Potremmo dover rivedere questo codice in tempi stretti”. Per determinare il codice applicabile, il Comitato di consultazione prenderà in considerazione, oltre alla pressione sull’assistenza sanitaria, una valutazione globale della situazione epidemiologica e presterà particolare attenzione alla salute mentale. Da venerdì 28 gennaio il Belgio sarà dunque in codice rosso. Ecco cosa significa: Eventi pubblici come spettacoli teatrali e partite di calcio saranno permessi all’interno e all’esterno, eccetto per eventi dinamici al chiuso come i balli. Le mascherine devono essere indossate da tutti all’interno e all’esterno. Il certificato verde sanitario è obbligatorio a partire da 50 partecipanti all’interno e 100 partecipanti all’esterno. È sempre ammessa una capacità massima di 200 persone. Un tasso di occupazione del 70 o anche del 100% è permesso per le ampiezze maggiori, a condizione che la qualità dell’aria sia mantenuta sotto i 900 ppm. I matrimoni e i funerali sono consentiti. L’orario di chiusura per il settore della ristorazione si allarga invece alle 24 invece che alle 23 attuali. Le mascherine sono ancora richieste per i clienti e il personale. Il green pass è obbligatorio. Inoltre, le regole riguardanti la capacità di 6 persone per tavolo e il divieto di consumare in piedi rimangono in vigore. La vita notturna e le discoteche rimangono chiuse.

Attività di gruppo

Sono ammesse attività di gruppo come movimenti giovanili, associazioni e sport non professionali. La capacità massima è di 80 persone all’interno e 200 all’esterno. Per i campi, i pernottamenti sono consentiti.

Riapertura di una serie di aree e attività al coperto

Ad eccezione delle discoteche e delle sale da ballo, possono essere riaperti al pubblico questi spazi al coperto che sono attualmente chiusi: parchi di divertimento, parchi giochi al coperto, parchi animali e zoo, piscine subtropicali e parti ricreative di piscine, parchi trampolino, sale da bowling e da freccette, sale da biliardo e snooker, centri paintball, giochi laser, sale di fuga, casinò, sale da gioco automatico e uffici scommesse.

Codeco ha anche deciso di cambiare le regole riguardanti il Covid Safe Ticket. “Questo CST non sarà mantenuto per un altro giorno se non sarà più necessario, ma al momento è molto importante”, ha sottolineato il primo ministro. La validità del certificato di vaccinazione nel Covid Safe Ticket sarà ridotta da 270 giorni a 150 giorni a partire dal 1° marzo.

Leggi anche:

Usa: vaccino, “booster Pfizer e Moderna efficaci”

Condividi su:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Pubblicità

Su TUTTE le prestazioni Super PROMO -30% | dott.ssa Chiara Cefalo - Medico Endocrinologo

Che tempo fa



Condividi su: