fbpx

Belgio, vietato il cellulare per chi guida. Multa da 174 euro

Belgio, vietato il cellulare per chi guida. Multa da 174 euro

K metro 0 – Bruxelles – Cellulare al volante, pericolo costante: “La distrazione causata dall’uso dei cellulari è responsabile di almeno 50 morti e 4.500 feriti ogni anno sulle strade del Belgio”, ricorda l’istituto VIAS (per la sicurezza stradale). Un tributo pesante da contrastare con severi provvedimenti. Come quello adottato dalla camera bassa del parlamento

Condividi su:

K metro 0 – Bruxelles – Cellulare al volante, pericolo costante: “La distrazione causata dall’uso dei cellulari è responsabile di almeno 50 morti e 4.500 feriti ogni anno sulle strade del Belgio”, ricorda l’istituto VIAS (per la sicurezza stradale).

Un tributo pesante da contrastare con severi provvedimenti. Come quello adottato dalla camera bassa del parlamento federale belga giovedì sera. Col rafforzamento del divieto del telefonino mentre si guida, che diventa un’infrazione di 3° grado, sanzionata con un’ammenda che passerà da 116 a 174 euro.

La proposta di legge è stata avanzata dai Cristiano democratici fiamminghi (ex Partito Popolare Cristiano) di Joachim Coens, con il plauso del VIAS che auspica una sua “rapida” entrata in vigore.

L’infrazione passa dal secondo al terzo grado e può essere sanzionata non appena un dispositivo elettronico viene maneggiato da un automobilista, salvo che il veicolo sia fermo o parcheggiato. Il dispositivo deve essere fissato su un supporto. La multa passa da 116 a 174 euro.

Finora, veniva multato solo il guidatore che teneva in mano il cellulare. Ma gli automobilisti non tengono necessariamente in mano il telefonino o il laptop durante la guida.

Uno studio condotto da Vias sull’uso delle telecamere per rilevare l’uso del cellulare durante la guida ha rivelato che un guidatore su otto poggiava il telefonino sulle ginocchia e uno su 20 lo stringeva tra la spalla e l’orecchio: e questo comportamento, precisa VIAS, “non poteva essere verbalizzato”.

La proposta dei cristiano democratici fiamminghi, tuttavia, non ha trovato un consenso unanime: il Partito del Lavoro (PTB: Parti du Travail de Belgique) ha votato contro, mentre il Vlaams Belang (Movimento fiammingo) si è astenuto.

L’uso del cellulare al volante è un fenomeno che “si è diversificato” ed è “aumentato negli ultimi anni”, per cui, secondo il VIAS, “è logico sanzionare più pesantemente questo reato”. Scrivere, inviare e leggere un SMS durante la guida aumenta di ben sei volte il rischio di incidenti.

La proposta di legge dei cristiano democratici fiamminghi è stata approvata ieri sera dalla Camera, con l’astensione di Vlaams Belang e il voto contrario del Partito del Lavoro: una sua esponente, Maria Vindevoghel ha affermato di temere che questa legge possa sfavorire i meno abbienti in nome della sicurezza stradale. E ha chiesto multe proporzionate al reddito.

Condividi su:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Pubblicità

Marzo, mese della Donna! su TUTTE le prestazioni Super PROMO -30% | dott.ssa Chiara Cefalo - Medico Endocrinologo

Che tempo fa



Condividi su: