fbpx

FAO, Indice prezzi alimentari 2021: raggiunge il massimo, piccolo calo a dicembre

FAO, Indice prezzi alimentari 2021: raggiunge il massimo, piccolo calo a dicembre

K metro 0 – Roma – I prezzi alimentari globali sono leggermente diminuiti a dicembre, con i prezzi internazionali degli oli vegetali e dello zucchero che sono scesi in modo significativo dai livelli massimi, secondo quanto riportato oggi dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura. L’indice FAO dei prezzi alimentari ha registrato una media

Condividi su:

K metro 0 – Roma – I prezzi alimentari globali sono leggermente diminuiti a dicembre, con i prezzi internazionali degli oli vegetali e dello zucchero che sono scesi in modo significativo dai livelli massimi, secondo quanto riportato oggi dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura.

L’indice FAO dei prezzi alimentari ha registrato una media di133,7 punti a dicembre, in calo dello 0,9 per cento rispetto a novembre, ma ancora del 23,1 per cento in più rispetto al livello di dicembre 2020. L’indice tiene traccia delle variazioni dei prezzi internazionali mensili delle materie prime alimentari più scambiate. Il sotto indice lattiero-caseario è stato l’unico che ha registrato un aumento mensile a dicembre.

L’Indice FAO dei prezzi alimentari per il 2021 nel suo complesso è stato in media di 125,7 punti, in crescita del 28,1% rispetto all’anno precedente.

“Anche se di solito si prevede che prezzi più elevati aumenteranno la produzione, maggiori costi di input, la continuazione della pandemia globale e condizioni meteorologiche sempre più instabili non lasciano spazio all’ottimismo sul ritorno delle merci”, ha affermato Abdolreza Abbassian, capo economista dell’OMS, a uno stato più stabile anche nel 2022”.

L’Indice FAO dei prezzi dei cereali è sceso dello 0,6 per cento rispetto al livello di novembre, poiché le quotazioni più basse per le esportazioni di grano e le migliori forniture post-raccolta nell’emisfero australe hanno ampiamente compensato i prezzi più elevati del mais, sostenuti dalla forte domanda e dai timori per la continua siccità in Brasile. Ma l’Indice FAO dei prezzi dei cereali per il 2021 nel suo complesso ha raggiunto il suo livello annuale più alto dal 2012, con una media del 27,2 percento in più rispetto al 2020, con i prezzi del mais e del grano in aumento rispettivamente del 44,1 e del 31,3 percento e i prezzi del riso in calo del 4,0 percento.

L’indice dei prezzi dell’olio vegetale della FAO è diminuito del 3,3% a dicembre, poiché le quotazioni più basse per l’olio di palma e l’olio di girasole hanno riflesso una minore domanda di importazione globale, che potrebbe essere collegata alle preoccupazioni sull’impatto dell’aumento dei casi di pandemia di COVID-19. L’indice dei prezzi dell’olio vegetale della FAO per il 2021 nel suo complesso ha raggiunto il massimo storico con un aumento del 65,8 per cento rispetto al livello del 2020.

L’indice dei prezzi dello zucchero della FAO è diminuito del 3,1 per cento dal livello di novembre per raggiungere il livello più basso in cinque mesi. riflettendo le preoccupazioni circa il possibile impatto del mutatore di omicron sulla domanda globale, il deprezzamento del real brasiliano e i prezzi più bassi dell’etanolo. L’Indice FAO dei prezzi dello zucchero per il 2021 nel suo complesso è aumentato del 29,8 per cento rispetto all’anno precedente, raggiungendo il livello più alto dal 2016.

L’indice dei prezzi della carne della FAO è stato generalmente stabile a dicembre, ma per il 2021 nel suo insieme è stato del 12,7% al di sopra del livello del 2020.

L’indice FAO dei prezzi dei prodotti lattiero-caseari è stato l’unico sotto indice ad aumentare dell’1,8% a dicembre rispetto a novembre, poiché le quotazioni internazionali di burro e latte in polvere sono aumentate a causa della minore produzione di latte in Europa occidentale e Oceania. I prezzi dei formaggi sono scesi marginalmente, riflettendo la preferenza dei produttori lattiero-caseari dell’Europa occidentale. L’indice medio dei prezzi dei prodotti lattiero-caseari della FAO nel 2021 era del 16,9 percento superiore al suo livello nel 2020.

Condividi su:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Pubblicità

Marzo, mese della Donna! su TUTTE le prestazioni Super PROMO -30% | dott.ssa Chiara Cefalo - Medico Endocrinologo

Che tempo fa



Condividi su: