fbpx

Russia, richiamo truppe dal confine ucraino, in attesa dei negoziati con gli USA

Russia, richiamo truppe dal confine ucraino, in attesa dei negoziati con gli USA

K metro 0 – Mosca – Più di 10.000 militari russi sono rientrati nelle loro basi, dopo un mese di esercitazioni vicino al confine ucraino, ha annunciato sabato il Cremlino. Nella nota stampa, Mosca non specifica in quali basi queste truppe siano state ridistribuite. Intanto, il Cremlino, continua a sollecitare garanzie che l’Ucraina non aderisca

Condividi:

K metro 0 – Mosca – Più di 10.000 militari russi sono rientrati nelle loro basi, dopo un mese di esercitazioni vicino al confine ucraino, ha annunciato sabato il Cremlino. Nella nota stampa, Mosca non specifica in quali basi queste truppe siano state ridistribuite. Intanto, il Cremlino, continua a sollecitare garanzie che l’Ucraina non aderisca all’Alleanza Atlantica (NATO), condizione che i russi ritengono essenziale, affinché più soldati lascino il confine ucraino, da mesi al centro di crescenti tensioni.

Il ministero della Difesa russo, ha affermato che queste manovre militari di “addestramento al combattimento”, hanno avuto luogo in diverse aree nelle regioni russe di Volgograd, Rostov, Krasnodar e nell’annessa Crimea, tutte zone che si trovano nelle immediate vicinanze della Federazione Russa.

Il ministero poi ha precisato, che le vaste esercitazioni si sono svolte anche in territori russi più lontani dal confine ucraino, precisamente nelle regioni di Stavropol, Astrakhan, nel Caucaso settentrionale, ma anche in Armenia, Abkhazia e Ossezia del sud.

Mosca, comunque, nega ogni intenzione bellicosa nei confronti della vicina Ucraina, anzi, si dichiara minacciata dalle “provocazioni” di Kiev e della NATO, e chiede che all’Alleanza si impegni a non espandersi nei territori dell’ex Unione Sovietica. Tutti questi temi saranno, comunque, affrontati nei prossimi negoziati russo-statunitensi di gennaio.

In un’intervista rilasciata venerdì all’AFP, il segretario del Consiglio di sicurezza nazionale ucraino, Oleksiy Danilov, ha minimizzato il rischio di un imminente escalation militare, sottolineando che il numero delle truppe russe entrate in Ucraina è aumentato solo leggermente, passando dal 93.000 unità a ottobre alle circa 104.000 di oggi.

Condividi:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
14°
Fair
ThuFriSat
12/4°C
13/0°C
11/0°C

Newsletter


Condividi: