fbpx

Gb, scattano restrizioni in Scozia, Galles e Irlanda del Nord

Gb, scattano restrizioni in Scozia, Galles e Irlanda del Nord

K metro 0 – Edimburgo – A causa della rapida diffusione della variante Omicron, sono entrate in vigore misure di restrizioni più severe in Scozia, Galles e Irlanda del Nord. Dentro Pub, ristoranti, cinema, teatri e palestre, sarà obbligatorio mantenere un metro di distanza tra le persone, come anche negli eventi pubblici. A partire da

Condividi:

K metro 0 – Edimburgo – A causa della rapida diffusione della variante Omicron, sono entrate in vigore misure di restrizioni più severe in Scozia, Galles e Irlanda del Nord.

Dentro Pub, ristoranti, cinema, teatri e palestre, sarà obbligatorio mantenere un metro di distanza tra le persone, come anche negli eventi pubblici. A partire da lunedì gli scozzesi potranno incontrarsi solo in gruppi massimo tre nuclei familiari, anche in Irlanda del Nord, gli incontri sono limitati a poche persone e le discoteche saranno chiuse.

Le nuove regole in Scozia, in vigore da domani, limiteranno gli eventi al chiuso a un massimo 100 persone in piedi o 200 sedute, mentre, per grandi eventi all’aperto il limitate di 500 partecipanti. I gruppi di persone che si incontrano saranno limitati a tre famiglie. Il servizio al tavolo sarà richiesto nei luoghi di ospitalità che offrono alcolici. La variante Omicron, è stata a lungo dominante in Scozia e in Inghilterra, ha visto il numero di casi salire in modo vertiginoso in tutto il Regno Unito.

Anche in Galles, tutte le discoteche saranno chiuse e sarà reintrodotto il distanziamento sociale di due metri negli uffici e nei luoghi pubblici, negozi e centri commerciali compresi.

Inoltre, in pub, ristoranti e cinema, non potranno incontrarsi più di sei persone alla volta, indipendentemente dal numero dei componenti del nucleo famigliare. Gli eventi al chiuso saranno limitati a 30 persone, regola estesa anche alle abitazioni private, e gli eventi all’aperto saranno limitati a una capienza di 50 persone.

Il premier, Boris Johnson, ha detto prima di Natale che “non può escludere” ulteriori misure dopo le vacanze. Il governo britannico, che determina la politica anti-covid per la maggior parte del Regno, è riluttante a introdurre misure più severe, nonostante le proiezioni e i ripetuti allarmi dei ricercatori.

Condividi:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
14°
Fair
ThuFriSat
12/4°C
13/0°C
11/0°C

Newsletter


Condividi: