fbpx

Giappone: incendio doloso in clinica ad Osaka, confermate 24 vittime

Giappone: incendio doloso in clinica ad Osaka, confermate 24 vittime

K metro 0 – Tokyo – Ventiquattro persone sono morte e 28 ferite oggi in seguito a un incendio che ha colpito una clinica psichiatrica in un edificio di otto piani in una zona della movida di Osaka, la più grande città del Giappone occidentale. Secondo la polizia, un uomo sui 50 o 60 anni,

K metro 0 – Tokyo – Ventiquattro persone sono morte e 28 ferite oggi in seguito a un incendio che ha colpito una clinica psichiatrica in un edificio di otto piani in una zona della movida di Osaka, la più grande città del Giappone occidentale.

Secondo la polizia, un uomo sui 50 o 60 anni, che visitava la clinica a quel piano potrebbe essere il responsabile dell’incendio, aggiungendo che era anche uno dei 28 trasportati in ospedale. Non è ancora chiaro se risulta fra i deceduti. Sulla base delle informazioni fornite dai testimoni, le forze dell’ordine hanno dichiarato che l’uomo ha messo un sacchetto di carta contenente un liquido vicino a un riscaldatore nell’area di ricevimento della clinica, e avrebbe poi dato un calcio al sacchetto, accendendo il fuoco quando il liquido è uscito. L’incendio, con fiamme e fumo dalle finestre in frantumi, è stato quasi estinto intorno alle 10.45 dopo aver bruciato un’area di circa 25 metri quadrati, un terzo della superficie della clinica. Potrebbe essere uno dei peggiori incendi del paese del Sol Levante.

Nel 2019, 36 persone morirono dopo che un uomo provocò le fiamme in uno studio di animazione a Kyoto, sempre nel Giappone occidentale. Nel 2001, un’altra tragedia del genere in un edificio multi-tenant nel quartiere della vita notturna Kabukicho di Tokyo causò 44 morti.

Il dipartimento di Osaka non aveva rilevato alcuna carenza di protezione antincendio nell’intero edificio nel quartiere Kitashinchi, noto per bar e discoteche, già nel marzo 2019, quando condusse un’ispezione di sicurezza. Dato il numero di piani e le dimensioni dell’edificio, non era difatti richiesto per legge di installare sprinkler antincendio, e non sono stati effettivamente installati, secondo il dipartimento.

Incontrando la stampa a Tokyo, il primo ministro Fumio Kishida ha dichiarato: “Si è verificato un incidente tragico. Prima di tutto, dobbiamo fare degli sforzi per evitare che si ripeta, chiarendo la causa e le circostanze. Prego per le anime di coloro che sono morti, ed estendo le mie più profonde condoglianze a coloro che sono stati feriti o danneggiati”, ha aggiunto. Poco dopo lo scoppio, circa 80 autopompe e ambulanze sono arrivate sulla scena, con diversi curiosi che guardavano in preda all’ansia mentre i feriti venivano trasportati fuori in barella. “Quando ho guardato fuori, ho visto una fiamma arancione nella finestra al quarto piano dell’edificio”, ha detto la dipendente di un’azienda vicina. Una donna stava salutando dalla finestra del sesto piano e cercava aiuto”. Un’altra persona che lavora in un ristorante vicino ha detto: “Ho visto il fumo uscire dall’edificio e c’erano molte autopompe e ambulanze. Le persone venivano salvate da un camion dei pompieri con una scala. A un certo punto, c’è stata un’interruzione di corrente nell’area circostante”.

La clinica ha aperto alle 10 del mattino, con una sessione di trattamento di gruppo prevista per coloro che cercano di tornare al lavoro dopo aver preso un congedo medico. Una donna sui 50 anni ha riferito che il centro medico era sempre affollato, soprattutto da uomini che lavoravano, e i tempi di attesa spesso superavano l’ora.

Condividi su:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Pubblicità

Su TUTTE le prestazioni Super PROMO -30% | dott.ssa Chiara Cefalo - Medico Endocrinologo

Che tempo fa



Condividi su: