fbpx

Italia, Crollo palazzina a Ravanusa: 4 morti, 5 dispersi sotto le macerie

Italia, Crollo palazzina a Ravanusa: 4 morti, 5 dispersi sotto le macerie

K metro 0 – Agrigento – Sono tre i corpi senza vita estratti finora dalle macerie a Ravanusa, dopo l’esplosione che ha provocato il crollo di una palazzina in provincia di Agrigento. 5 i dispersi, tra cui una donna in avanzato stato di gravidanza, tra loro “non ci sono dei bambini“, ha confermato in mattinata

Condividi su:

K metro 0 – Agrigento – Sono tre i corpi senza vita estratti finora dalle macerie a Ravanusa, dopo l’esplosione che ha provocato il crollo di una palazzina in provincia di Agrigento. 5 i dispersi, tra cui una donna in avanzato stato di gravidanza, tra loro non ci sono dei bambini“, ha confermato in mattinata il sindaco di Ravanusa, Carmelo D’Angelo, dopo le voci che si erano sparse nella notte. Due le donne tratte in salvo e trasferite all’ospedale di Licata. I Vigili del fuoco hanno spento i generatori di energia elettrica per ascoltare eventuali voci provenienti dalle macerie. Le vittime sono state identificate.

Almeno cinquanta le persone sfollate, tra loro anche diversi anziani, accolti in strutture messe a disposizione dall’Amministrazione comunale. Il Procuratore di Agrigento Luigi Patronaggio, che ha seguito per tutta la notte l’evolversi della situazione, è arrivato sul luogo dell’esplosione per un primo briefing.

Diverse, le palazzine crollate in seguito all’esplosione si parla di 4 o 5, delle quali, due riferiscono i Vigili del Fuoco sono rimaste “polverizzate“, altre palazzine sono state fortemente danneggiate. L’onda d’urto, forte fino a 500 metri di distanza, ha danneggiando anche vetri e suppellettili di edifici lontani dal luogo del disastro.

In un primo momento l’onda d’urto “è stata di almeno cento metri”, ha spiegato all’Adnkronos il capo della Protezione civile della Sicilia Salvo Cocina che ieri sera si è recato subito sul luogo del disastro.

Il capo della Protezione civile, Fabrizio Curcio, e il capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, Guido Parisi, sono in viaggio verso Ravanusa. Curcio e Parisi dovrebbero arrivare sul luogo dell’esplosione in mattinata per fare un punto con i soccorritori sulle attività in corso. Sono circa 50 i Vigili del Fuoco che hanno lavorato tutta la notte nella zona del crolli causati dall’esplosione. Nelle difficili operazioni di soccorso sono impegnate anche squadre Usar (Urban Search And Rescue) e unità cinofile.

Condividi su:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Pubblicità

Marzo, mese della Donna! su TUTTE le prestazioni Super PROMO -30% | dott.ssa Chiara Cefalo - Medico Endocrinologo

Che tempo fa



Condividi su: