fbpx

Germania, Olaf Scholz ha giurato al Bundestag come nuovo Cancelliere

Germania, Olaf Scholz ha giurato al Bundestag come nuovo Cancelliere

K metro 0 – Berlino – Olaf Scholz è il nuovo cancelliere tedesco. Il leader socialdemocratico ha ottenuto dal Bundestag 395 voti su 707. Il nuovo cancelliere è stato ricevuto nella residenza del presidente Frank-Walter Steinmeier, che gli ha assegnato formalmente l’incarico. Scholz ha prestato poi giuramento al Bundestag. Scholz, per succedere ad Angela Merkel

Condividi:

K metro 0 – Berlino – Olaf Scholz è il nuovo cancelliere tedesco. Il leader socialdemocratico ha ottenuto dal Bundestag 395 voti su 707. Il nuovo cancelliere è stato ricevuto nella residenza del presidente Frank-Walter Steinmeier, che gli ha assegnato formalmente l’incarico. Scholz ha prestato poi giuramento al Bundestag. Scholz, per succedere ad Angela Merkel aveva bisogno di 369 voti. Sulla carta, disporrà nel nuovo Parlamento di 416 voti su 736, la somma dei seggi della coalizione ‘semaforo’ tra Spd, Verdi e Liberal democratici.

Nato a Osnabrück in Bassa Sassonia, Olaf Scholz è cresciuto ad Amburgo, in un quartiere borghese, ed entrò molto presto nelle file del Partito socialdemocratico, quando era al liceo. Olaf Scholz è stato al Bundestag – la camera bassa del parlamento tedesco – dal 1998 al 2001, poi dal 2002 al 2011. Durante questi tredici anni, l’ex giovane socialista ha acquisito influenza all’interno del Partito socialdemocratico, diventando segretario del suo gruppo parlamentare, e in seguito anche vice presidente del il Bundestag.

Il politico socialdemocratico ha maturato con il tempo, posizioni più centriste all’interno della SPD, dopo i suoi inizi con sfumature marxiste. Come ricorda Le Figaro, ha avuto un ruolo nel lancio delle riforme di ispirazione liberale del mercato del lavoro tedesco, portate avanti negli anni 2000 dal precedente Cancelliere socialdemocratico Gerhard Schröder. La partecipazione di Olaf Scholz a questa “Agenda 2010”, che ha causato significativi tagli di bilancio alle prestazioni sociali, gli è valsa però aspre critiche da parte dell’ala sinistra della SPD.

Come Ministro del Lavoro e degli Affari Sociali in una “grande coalizione” con CDU-CSU, in seguito Olaf Scholz ha alzato notevolmente l’età pensionabile a 67 anni, nel quadro del resto della normativa europea. Le sue posizioni più conservatrici, a volte divisive nel suo campo, gli sono costate la presidenza della SPD nel dicembre 2019, quando è stato battuto da Norbert Walter-Borjans e Saskia Esken, prima di essere poi candidato alle elezioni federali tedesche.

Le sue posizioni in termini di ortodossia di bilancio si sono attenuate in seguito alla pandemia di Covid-19: gestendo il portafoglio finanziario, infatti, Scholz ha supervisionato il piano di investimenti di emergenza volto ad aiutare le aziende e i dipendenti tedeschi nel mezzo della crisi.

Infine, Olaf Scholz è stato anche sindaco della seconda città più grande della Germania, Amburgo, carica ricoperta per sette anni. Il suo governo, alla guida della metropoli è piuttosto positivo in termini di gestione comunale, ma resta segnato dalle violenze che hanno sconvolto la città nel 2017, a margine del vertice del G20.

Condividi:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
Sunny
MonTueWed
14/2°C
15/2°C
14/7°C

Newsletter


Condividi: