fbpx

La Nazionale “Old Italia” vince a Cattolica, qualificandosi per le finali del 2022

La Nazionale “Old Italia” vince a Cattolica, qualificandosi per le finali del 2022

K metro 0 – Cattolica – La Nazionale Old Italia, squadra di calcio che da anni organizza incontri a scopo solo di beneficenza e solidarietà, formata rigorosamente da giocatori over 45 e più (molti dei quali già calciatori professionisti),ha vinto il torneo di Cattolica, qualificandosi poi per le finali (sempre a Cattolica, dal 12 al

Condividi:

K metro 0 – Cattolica – La Nazionale Old Italia, squadra di calcio che da anni organizza incontri a scopo solo di beneficenza e solidarietà, formata rigorosamente da giocatori over 45 e più (molti dei quali già calciatori professionisti),ha vinto il torneo di Cattolica, qualificandosi poi per le finali (sempre a Cattolica, dal 12 al 14 giugno prossimi) per il titolo di Campione.

La Old Italia ha dimostrato forte capacità di gioco di squadra: battendo anzitutto, per 1 a 0, il Foligno. Con un gran gol di Marco Puoti: giocatore che, sottolinea Mister Andrea Mancinetti, allenatore dell’Old Italia, “tornato in perfette condizioni fisiche è stato determinante, poi, per l’altra vittoria (sempre 1- 0) sulla Rappresentativa della Celentana. Altro grande protagonista della vittoria finale e’ stato De Francesco e, alla difesa, Mancini, un altro dei migliori; ma tutta la squadra, devo dire, è stata determinante per questa bella vittoria”.

Mancinetti è entusiasta del nuvo clima regnante nella Old Italia: “Si respira un’altra aria, più pulita e distesa. Ci si aiuita, si fa gruppo rafforzando anzitutto la capacità di gioco di squadra, non ci sono più gelosie nè atteggiamenti da “prime donne”. Tutto questo, grazie soprattutto alla recente uscita di vari pseudogiocatori: che ringrazio comunque per l’impegno messo in questi anni, ma che creavano discordie e forti problemi per la loro smania di protagonismo, che li portava a scontrarsi con gli stessi compagni di squadra”.

“Altri  forti giocatori – precisa ancora Mancinetti – sono stati Portali, che ha giocato una grande partita pur da infortunato, e Figurelli: forse il migliore degli “azzurri”, grande in difesa insieme a Franceschini(insuperabile e premiato come miglior portiere), Di Ianni, Casadei, Mancini, che già ricordavo, Barilla, Orsini, Aranzano, Mania, capitano della squadra, e Campo; e il grande bomber Sestito, che è stato davvero una spina al fianco degli avversari. Ma non dimentichiamo Ometto, per l’Udinese (con la quale abbiamo pareggiato il secondo giorno del Torneo, 1- 1, grazie al sempre bravo Figurelli: vincendo poi ai calci di rigore),.Fioravanti, grande mediano di forte dinamicità, e il già citato De Francesco, autore anche lui di una rete”.

“Ma grandi protagonisti del torneo sono stati, in realtà, i 2 presidenti della Lazio Calcio A 8, Andrea Liguori e Gianluca Buttaroni, presenti anch’essi: che – ricorda Mister Mancinetti – hanno donato veramente visibilità e qualità alla squadra. Che in ultimo , ha vinto l’Udinese, dopo l’iniziale pareggio, ai rigori per 6 a 5: coi gol di Sestito, Maranzano, Barillà, De Francesco e Puoti. Finalmente – conclude il Mister – il nostro è un grande gruppo, Feoli, Vicepresidente, io, Restuccia e il Presidente onorario, Ciaramelletti, possiamo essere soddisfatti di questa Nazionale: che sabato 20 novembre giocherà nuovamente, a Chianciano (nel Torneo over 60), e continua sempre a rafforzarsi. A Dicembre, avremo infine il grande onore di incontrare Papa Francesco, in udienza privata: e di giocare, il pomeriggio, una partita contro una “Nazionale ” del Vaticano”.

Condividi:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
Mostly Cloudy
ThuFriSat
14/8°C
14/2°C
12/9°C

Newsletter


Condividi: