fbpx

Covid Romania, Oms Europa invia esperti: record di morti e contagi

Covid Romania, Oms Europa invia esperti: record di morti e contagi

K metro 0 – Adnkronos – Bucarest – Record di morti e contagi per il covid -19 in Romania, dove nelle ultime 24 ore si sono registrati 18.863 nuovi casi positivi e 561 decessi, due dati finora mai raggiunti dall’inizio della pandemia, in questo paese di 19,2 milioni di abitanti. Nei reparti di terapia intensiva

Condividi:

K metro 0 – Adnkronos – Bucarest – Record di morti e contagi per il covid -19 in Romania, dove nelle ultime 24 ore si sono registrati 18.863 nuovi casi positivi e 561 decessi, due dati finora mai raggiunti dall’inizio della pandemia, in questo paese di 19,2 milioni di abitanti. Nei reparti di terapia intensiva sono ricoverate 1.805 persone.

La Romania è il secondo paese meno vaccinato contro il covid-19 dell’Unione Europa. Proprio oggi l’ufficio dell’Oms per l’Europa ha annunciato l’invio in questo paese di una esperta in crisi sanitarie, Heather Papowitz, per sostenere le autorità sul piano delle cure, la prevenzione e la vaccinazione. Dall’inizio dell’epidemia, in Romania sono stati registrati 1.486.264 contagi e 42.616 decessi.

L’esperta avrà il compito di rafforzare le attività di risposta a livello nazionale e facilitare la fornitura di materiali essenziali, inclusi 34mila test diagnostici rapidi e quasi 200 concentratori di ossigeno. Questo supporto tecnico ampliato coprirà aree chiave, dalla sorveglianza alla guida clinica, alla comunicazione del rischio e al coinvolgimento della comunità, fino al lancio del vaccino.

L’esperta inviata è la statunitense Heather Papowitz, oltre 20 anni di esperienza in programmi per la gestione delle emergenze sanitarie e del rischio catastrofi. All’arrivo, incontrerà le controparti nazionali e condurrà valutazioni sul campo, poi lavorerà insieme alle autorità sanitarie per identificare priorità e azioni immediate da intraprendere, spiega l’Oms Europa. Il Paese è indietro sul fronte vaccinazioni anti-Covid: nonostante un buon inizio per la campagna vaccinale partita come nel resto d’Europa nel dicembre 2020, ad oggi meno del 30% della popolazione è stato completamente vaccinato e la diffusione del vaccino si è stabilizzata. Gli esperti sono al lavoro per affrontare questo problema, con azioni che vanno dalla formazione dei sanitari a strategie di comunicazione più efficaci, dopo aver meglio compreso le ragioni delle basse coperture in alcuni gruppi di popolazione.

“Sono lieta di lavorare con le autorità romene e le principali parti interessate per affrontare il grave problema della scarsa diffusione del vaccino nel Paese – ha commentato Papowitz – Una priorità urgente è aumentarla tra i gruppi vulnerabili, ridurre il rischio di ospedalizzazione e morte e alleviare la pressione sul sistema sanitario”. E la vaccinazione, conclude l’Oms, dovrebbe essere combinata con misure anti-contagio.

Condividi:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
Clear
WedThuFri
14/8°C
11/2°C
10/5°C

Newsletter


Condividi: