fbpx

I leader mondiali provano a limitare le rivelazioni dei Pandora Papers

I leader mondiali provano a limitare le rivelazioni dei Pandora Papers

K metro 0 – Mosca – Trentacinque capi di Stato e di governo governi stanno cercando di limitare la ricaduta del rilascio di milioni di documenti che dettagliano come potenti politici, miliardari e altri hanno usato paradisi fiscali offshore per nascondere beni per centinaia di milioni di dollari. Circa 35 leader attuali ed ex sono

Condividi:

K metro 0 – Mosca – Trentacinque capi di Stato e di governo governi stanno cercando di limitare la ricaduta del rilascio di milioni di documenti che dettagliano come potenti politici, miliardari e altri hanno usato paradisi fiscali offshore per nascondere beni per centinaia di milioni di dollari.

Circa 35 leader attuali ed ex sono presenti difatti in quasi 11,9 milioni di documenti trapelati da società di servizi finanziari in tutto il mondo, noti come i “Pandora Papers”. I preziosi dossier sono stati ottenuti dal Consorzio Internazionale dei Giornalisti Investigativi (ICIJ) e rilasciati dai media partner tra cui il Washington Post, la BBC e il Guardian. Le accuse vanno dalla corruzione al riciclaggio di denaro e all’evasione fiscale. Anche se detenere beni offshore o utilizzare società di comodo non è illegale nella maggior parte dei paesi, le rivelazioni sono davvero imbarazzanti per i leader che hanno spinto misure di austerità o fatto campagna contro la corruzione.

Ad esempio, Vladimir Putin non è nominato, ma è collegato tramite associati a beni segreti a Monaco, in particolare una casa sul lungomare acquistata da una donna russa che avrebbe avuto un figlio con lui. “Questo è solo un insieme di affermazioni in gran parte infondate”, ha risposto Dmitry Peskov, il portavoce del Cremlino. “Non c’è nulla sulla ricchezza nascosta nella cerchia ristretta di Putin”. Anche la Giordania ha voluto minimizzare le rivelazioni che hanno esposto come il re Abdullah II abbia creato una rete di società offshore e paradisi fiscali per accumulare un impero immobiliare di 100 milioni di dollari dalla California a Londra. La corte reale del paese ha detto “che le proprietà sono state finanziate con il patrimonio personale del re e sono state utilizzate per visite ufficiali e private”.

“Qualsiasi accusa che colleghi queste proprietà private a fondi pubblici o assistenza è infondata e un deliberato tentativo di distorcere i fatti”, ha rivelato un comunicato. L’ICIJ ha tuttavia trovato collegamenti tra quasi 1.000 società in paradisi offshore e 336 politici di alto livello e funzionari pubblici, tra cui più di una dozzina di capi di Stato e di governo, leader di paese, ministri di gabinetto, ambasciatori e altri. Più di due terzi delle società sono state create nelle Isole Vergini Britanniche.

I documenti mostrano anche come il primo ministro ceco Andrej Babis – che affronta le elezioni alla fine di questa settimana – non ha dichiarato una società di investimento offshore utilizzata per acquistare un castello del valore di 22 milioni di dollari nel sud della Francia. “Non ho mai fatto nulla di illegale o sbagliato”, ha risposto Babis in un tweet, definendo le rivelazioni un tentativo di diffamazione volto a influenzare le elezioni.

Quasi due milioni degli 11,9 milioni di documenti trapelati provengono da uno studio legale panamense chiamato Alcogal, che l’ICIJ ha detto essere diventato “una calamita per i ricchi e potenti” che cercano di nascondere la ricchezza all’estero. Alcogal, i cui clienti avrebbero incluso il monarca giordano e il primo ministro ceco, ha respinto le accuse di affari loschi. Il direttore dell’ICIJ, Gerard Ryle, ha detto in un video che accompagna l’inchiesta che coloro che erano nella posizione migliore per fermare tali pratiche erano quelli che ne beneficiavano di più.

In conclusione, Maira Martini di Transparency International ha chiesto la fine dell’industria offshore, dicendo che l’indagine ha offerto ancora una volta “chiare prove di come essa promuove la corruzione e il crimine finanziario”.

Condividi:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
10°
Sunny
TueWedThu
23/8°C
22/13°C
22/17°C

Newsletter


Condividi: