fbpx

Clima, Draghi: “tutti i Paesi devono fare la loro parte”

Clima, Draghi: “tutti i Paesi devono fare la loro parte”

K metro 0 – Milano – “Dobbiamo agire adesso. Sono convinto che abbiamo tanto da imparare dalle vostre idee, i vostri suggerimenti e la vostra leadership. La vostra mobilitazione è stata di grande impatto, e potete starne certi: vi stiamo ascoltando”. Così il presidente del Consiglio, Mario Draghi, intervenendo a Milano alla Pre Cop26, rivolto

Condividi:

K metro 0 – Milano – “Dobbiamo agire adesso. Sono convinto che abbiamo tanto da imparare dalle vostre idee, i vostri suggerimenti e la vostra leadership. La vostra mobilitazione è stata di grande impatto, e potete starne certi: vi stiamo ascoltando”. Così il presidente del Consiglio, Mario Draghi, intervenendo a Milano alla Pre Cop26, rivolto ai giovani della Youth4climate.

Questa generazione, la vostra generazione, è la più minacciata dai cambiamenti climatici. Sapete fin troppo bene quali sono le conseguenze drammatiche delle disuguaglianze globali in termini di povertà, malnutrizione, accesso a servizi sanitari. Avete ragione a chiedere una responsabilizzazione, a chiedere un cambiamento”, ha detto ancora il premier nel suo intervento ringraziando poi “tutti i giovani che negli ultimi mesi hanno lavorato con così tanto impegno, soprattutto nel corso di questi tre giorni”, durante i lavori della Youth4climate. “Rappresentate la generazione di giovani più grande nella storia. Circa 3 miliardi di persone con meno di 25 anni, la maggior parte delle quale vengono da Paesi a basso e medio reddito”.

Come Presidenza del G20 e Co-Presidenza della CpoP26, stiamo spingendo i Paesi a rispettare i propri impegni climatici e, in certi casi, che siano pronti a prenderne di più audaci. Se vogliamo avere successo, tutti i Paesi devono fare la loro parte, a partire da quelli del G20″, ha quindi affermato Draghi spiegando: “I Paesi del G20 generano oltre l’80% del PIL a livello mondiale e oltre il 75% delle emissioni. Tutti i principali attori ed emettitori ne fanno parte”.

A livello di G20 “vogliamo prendere un impegno per quanto riguarda l’obiettivo di contenere la temperatura al di sotto di 1,5 gradi. E vogliamo sviluppare strategie di lungo periodo che siano coerenti con questo obiettivo”, ha sottolineato.

Intanto, gli attivisti per il clima Globalproject, hanno occupato giovedì sera piazza Affari a Milano, piantando una serie di tende. La scelta di metterle nel luogo dove ha sede la Borsa, spiegano da Rise Up 4 Climate Justice su Facebook, è legata al fatto che piazza Affari è “il simbolo nazionale di quel capitalismo finanziario che storicamente contribuisce alla devastazione ambientale e alla distribuzione diseguale delle ricchezze”. “Sono state montate decine di tende in tutta la piazza” sottolineano. “Siamo pronti a restare qui a oltranza” si legge sulla pagina Globalproject.info, dove vengono pubblicate foto e video della protesta. “Dalla piazza arriva l’invito a unirsi all’occupazione”, aggiungono in un secondo post.

Adnkronos

Condividi:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
Mostly Cloudy
ThuFriSat
14/8°C
14/2°C
11/9°C

Newsletter


Condividi: