Belgio: Rischio nubifragi o alluvioni. Attivato il numero di emergenza 1722

Belgio: Rischio nubifragi o alluvioni. Attivato il numero di emergenza 1722

K metro 0 – Bruxelles – Allerta maltempo in Belgio, secondo le previsioni dell’IRM (il Regio Istituto Meteorologico). Da lunedì sera, l’SPF Intérieur (il Servizio Pubblico Federale Interno: pubblica sicurezza, antincendio e protezione civile) ha attivato il numero 1722 in funzione preventiva quando vengono annunciati temporali o forti piogge. Il numero 1722 (o lo sportello

Condividi:

K metro 0 – Bruxelles – Allerta maltempo in Belgio, secondo le previsioni dell’IRM (il Regio Istituto Meteorologico). Da lunedì sera, l’SPF Intérieur (il Servizio Pubblico Federale Interno: pubblica sicurezza, antincendio e protezione civile) ha attivato il numero 1722 in funzione preventiva quando vengono annunciati temporali o forti piogge.

Il numero 1722 (o lo sportello elettronico www.1722.be) può essere chiamato solo per gli interventi non urgenti dei vigili del fuoco (nei casi di danni importanti ai tetti, cantine allagate, strade inondate…).

La sua attivazione non è un indice della gravità dell’allerta e dell’ampiezza degli eventuali danni, precisa l’SPF Intérieur.

Il suo scopo è infatti solo quello di sbloccare l’ingorgo dei centri di emergenza del 112, che vanno chiamati quando ci sono vite potenzialmente in pericolo o sono necessari interventi urgenti dei pompieri: rischio di crolli, pericoli su una strada pubblica (alberi schiantati al suolo, caduta massi, incidenti con feriti…).

Quando nessuna vita è potenzialmente in pericolo o i danni non richiedono l’intervento dei pompieri, l’SPF Intérieur raccomanda di non chiamare né l’1722, né tantomeno il 112, ma di rivolgersi a professionisti qualificati o di riparare i danni da soli.

Da mesi il Belgio è flagellato dal maltempo. In seguito alle inondazioni, 115 impianti sportivi in Vallonia sono inagibili.

E lo sgombero dei detriti sull’autostrada A601 prodotti dalle inondazioni di metà luglio potrebbe durare ben nove mesi. I detriti sono stati accumulati su un tratto in disuso dell’autostrada (nella regione di Liegi).

Con più di 8 kilometri di rifiuti ammassati, di cui 90.000 tonnellate di rifiuti domestici, questo sito dell’A601 ha ormai quasi raggiunto il punto di saturazione. E per rimuovere tutto ciò che è stato depositato lungo quel tratto di autostrada ci vorranno mesi se non anni.

Leggi anche:

Italia, Draghi: “le cose vanno fatte perché si devono fare”

Condividi:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
30°
Fair
WedThuFri
29/17°C
29/17°C
28/16°C

Newsletter


Condividi: