fbpx

Ponza Prima-med sull’evento Sviluppo Sostenibile a Ponza, 26 luglio 2021

Ponza Prima-med sull’evento Sviluppo Sostenibile a Ponza, 26 luglio 2021

K metro 0 – Ponza – Nel magnifico scenario dell’Isola di Ponza, il 26 luglio scorso si è tenuto l’evento Sviluppo Sostenibile a Ponza, in occasione del quale esperti e rappresentanti delle principali istituzioni euro-mediterranee, riuniti nella Piazza della SS. Trinità, hanno rinnovato l’appello per la salvaguardia e la riconversione di Villa delle Tortore lanciato dai

Condividi:

K metro 0 – Ponza – Nel magnifico scenario dell’Isola di Ponza, il 26 luglio scorso si è tenuto l’evento Sviluppo Sostenibile a Ponza, in occasione del quale esperti e rappresentanti delle principali istituzioni euro-mediterranee, riuniti nella Piazza della SS. Trinità, hanno rinnovato l’appello per la salvaguardia e la riconversione di Villa delle Tortore lanciato dai cittadini ponzesi alla Regione Lazio, proprietaria dell’edificio storico.

La villa, in virtù della sua rilevanza geografica e dello stato di abbandono protrattosi negli ultimi anni, rappresenta lo spazio scelto per concretizzare l’innovativa proposta cui la Rappresentanza della Commissione Europea in Italia e Prospettive Mediterranee (PM), hanno dedicato il citato evento, con il supporto della Fondazione Prima (Segretariato Italiano), in collaborazione con la Rete Italiana per il Dialogo Euro-mediterraneo (RIDE, Capofila della Fondazione Anna Lindh ALF in Italia), e del media partner Kmetro0.

Cogliendo l’esigenza diffusa di rinnovare la memoria collettiva ed il valore storico dell’Arcipelago Pontino, è emersa la proposta progettuale della trasformazione della Villa delle Tortore in Centro di Alta Formazione e Science Diplomacy sulla sostenibilità ambientale, a beneficio di donne e giovani dell’area mediterranea, anche attraverso il Recovery Plan regionale.

Il celebre Manifesto di Altiero Spinelli, confinato con Pertini, Amendola, e Terracini dal 1937 al 1939 a Ponza, poi deportato dal 1939 al 1943 a Ventotene, ispira i valori dell’iniziativa, con l’obiettivo di porre l’Arcipelago Pontino al centro simbolico di dialogo e cooperazione euro-mediterranei, e di lanciare un messaggio comune sullo sviluppo sostenibile, sottolineando lo stretto rapporto tra cibo, salute e ambiente, evidenziato ulteriormente dalla pandemia Covid-19.

Tra i relatori del Seminario organizzato a Ponza esperti e rappresentanti istituzionali tra cui Fabio Massimo Castaldo, Vicepresidente del Parlamento EuropeoGennaro Migliore, Presidente dell’Assemblea Parlamentare del Mediterraneo PAM, Grammenos Mastrojeni, Segretario generale aggiunto dell’Unione per il Mediterraneo UpM, Antonio Parenti, Rappresentante della Commissione Europea in Italia, Francesco Ferraiuolo, Sindaco di Ponza, e l’ospite d’onore Luigi Di Maio, Ministro degli Affari Esteri.

“La riabilitazione e trasformazione della Villa in un ‘Centro euro-mediterraneo di Alta Formazione e Science Diplomacy‘ sullo sviluppo sostenibile, incarna davvero la visione di un futuro di pace, integrazione e sviluppo per il Mediterraneo, visione che contraddistingue questa rassegna”, ha commentato Di Maio, ricordando che “Ponza Prima-Med è un’iniziativa ambiziosa, che si pone prima di tutto nel solco degli sforzi per la valorizzazione del Mare Nostrum, ed è in linea con la strategia di collaborazione regionale che l’Italia promuove nell’ambito di Unione Europea e Unione per il Mediterraneo“.

“Nutriamo un senso di appartenenza a una casa euro-mediterranea comune, che supera la logica delle Due Rive. Il Mare Nostrum è una piattaforma di connettività tra Europa, Africa e Asia, con un potenziale di crescita immenso, potenziale che è frutto del contributo di identità collettive molteplici e della società civile” ha aggiunto il ministro congratulandosi per la realizzazione della proposta progettuale per Villa delle Tortore.

Nel corso dell’evento premiato con la Medaglia del Presidente della Repubblica Sergio MattarellaDi Maio ha inoltre sottolineato che “la stabilizzazione delle regioni mediterranee è una priorità strategica, poiché la sicurezza è un fattore abilitante per lo sviluppo, il rispetto dei diritti umani e il consolidamento di istituzioni democratiche”. In questo contesto, l’Italia promuove “un’agenda positiva per il Mediterraneo” fatta di “cooperazione, integrazione e opportunità” per la tutela dei Paesi rivieraschi e dei ‘beni comuni mediterranei’: transizione verde, economia blu, ricerca e innovazione digitale, diplomazia scientifica e culturale, flussi migratori e salute. Il Ministro ha concluso che questi ambiti di collaborazione – che Ponza Prima-Med si prefigge di approfondire – sono la chiave per rendere il Mare nostrum più coeso e interdipendente”.

Nella Piazza della SS. Trinità a Ponza, i relatori del Seminario sono intervenuti, da remoto e in presenza, per riconfermare il loro supporto al progettato Centro di Alta Formazione e Science Diplomacy, e per ribadire l’importanza della cooperazione e del dialogo euro-mediterraneo.

Tra i relatori dell’evento, l’On. Fabio Massimo Castaldo, Vicepresidente del Parlamento Europeo, ha inviato un videomessaggio in cui ha sottolineato il potenziale valore formativo della proposta di ristrutturazione e trasformazione di Villa delle Tortore in un Centro di Alta Formazione e Science Diplomacy sui temi della filiera agroalimentare e dell’economia circolare: due settori che più valorizzano, secondo Castaldo, il nome e l’immagine dell’Italia nel mondo. Per questo motivo si è complimentato con tutte le personalità e gli enti, nazionali e internazionali, che hanno promosso questo progetto, che mira a restituire lo splendore artistico, culturale e turistico meritato dall’isola di Ponza.

Allo stesso modo, l’On. Gennaro Migliore, Presidente della PAM, ha espresso il proprio sostegno all’iniziativa, auspicando un contributo efficace attraverso un intervento istituzionale. Migliore ritiene infatti che le istituzioni, nel contesto del PNRR, debbano mettere in pratica una capacità progettuale, elaborativa, tecnica e di realizzazione forte, e la trasformazione di Villa delle Tortore sarà un’importante opportunità per rinnovare la centralità del Mediterraneo e promuovere un futuro di pace.

Anche Grammenos MastrojeniSegretario Generale aggiunto UpM, ha inviato un videomessaggio di saluto per complimentarsi con gli organizzatori dell’iniziativa, dopo aver seguito di persona il sopralluogo della Villa delle Tortore. Secondo Mastrojeni, il negoziato globale sull’ambiente e sul clima è segnato da una grande discussione sul trasferimento tecnologico, e con questo progetto è possibile candidare l’Italia, paese che attraversa il Mediterraneo, come luogo ideale per lo scambio di saperi su questi temi cruciali, con un cuore centrale nella Villa delle Tortore sull’isola di Ponza.

L’attività di restauro di Villa delle Tortore è, secondo Antonio Parenti, Capo della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, di grandissimo interesse non soltanto per le isole stesse, ma per l’Italia e l’Europa, in quanto può diventare il luogo di ripartenza per una prospettiva positiva per il Mediterraneo e il Nord Africa in particolare.

Lo stesso sindaco di Ponza, Francesco Ferraiuolo, dopo essersi congratulato con RIDE per la medaglia che il Presidente della Repubblica Mattarella ha concesso per l’iniziativa Ponza Prima-Med, ha espresso il proprio supporto alla proposta di restauro di Villa delle Tortore, affinché venga ascoltato l’appello dei ponzesi e sia salvata dall’abbandono e dall’incuria, garantendole un ruolo di grande prestigio. Il primo cittadino di Ponza ritiene che l’Isola si candidi ad essere il luogo dove promuovere la cultura mediterranea e il dialogo tra i popoli, non solo per la sua posizione geografica, ma anche per i requisiti morali e culturali. Con la valorizzazione proposta dalla RIDE, l’auspicio è di offrire un contributo significativo ad un futuro innovativo e sostenibile, comune a tutti i popoli del Mediterraneo.

Silvia Costa, Commissario per il restauro dell’ex penitenziario borbonico di Santo Stefano a Ventotene, ha sottolineato, nel corso del suo intervento da remoto, la vicinanza dei comuni di Ponza e Ventotene: entrambe le isole, infatti, celebrano l’80° anniversario del Manifesto di Ventotene per un’Europa libera e unita di Altiero Spinelli. Silvia Costa ha invitato la Regione Lazio a promuovere e intensificare nuove linee di cooperazione tra Ponza e Ventotene, e a rafforzare il ruolo della cultura nello sviluppo sostenibile, a partire da iniziative come quella per Villa delle Tortore.

Infine, il Presidente della Fondazione PRIMA, Angelo Riccaboni, collegato anche lui da remoto, ha messo in risalto la concretezza dell’iniziativa annuale Euro-Med interistituzionale Ponza Prima-Med, e in particolare la proposta progettuale per il costituendo Centro di Alta Formazione e Science Diplomacy presso Villa delle Tortore, ringraziando tutti i partecipanti all’evento.

Subito dopo il Seminario Euro-Med, la Conferenza conclusiva del progetto Ponza Prima Med sulle best practices agro-alimentari ha concluso la serata ponzese, moderata da Enrico Molinaro, Presidente di PM e Segretario generale di RIDE, e da Greta Spreafico, Assistant Coordinator ALF Italia. Il progetto in oggetto è stato altresì vincitore del bando per le Call for proposal ALF, che la RIDE ha organizzato in collaborazione con le due partner capofila ALF egiziane e palestinesi.

Condividi:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
Mostly Cloudy
ThuFriSat
14/8°C
14/2°C
11/9°C

Newsletter


Condividi: