fbpx

Erdogan in tour nei Balcani occidentali per discutere di cooperazione

Erdogan in tour nei Balcani occidentali per discutere di cooperazione

K metro 0 – Sarajevo – Sviluppi politici, scambio di opinioni su questioni regionali e internazionali, relazioni bilaterali e cooperazione. Questi i motivi ufficiali della breve visita del presidente della Turchia dal 27 al 28 agosto in Bosnia-Erzegovina e in Montenegro, riferisce l’agenzia Anadolu. Il presidente della Turchia è arrivato venerdì nella capitale della Bosnia-Erzegovina,

Condividi:

K metro 0 – Sarajevo – Sviluppi politici, scambio di opinioni su questioni regionali e internazionali, relazioni bilaterali e cooperazione. Questi i motivi ufficiali della breve visita del presidente della Turchia dal 27 al 28 agosto in Bosnia-Erzegovina e in Montenegro, riferisce l’agenzia Anadolu.

Il presidente della Turchia è arrivato venerdì nella capitale della Bosnia-Erzegovina, Sarajevo, prima tappa del suo mini-tour in due paesi dei Balcani occidentali, compreso il Montenegro. A Sarajevo, Recep Tayyip Erdogan ha iniziato la sua visita facendo tappa alla tomba di Alija Izetbegovic, presidente fondatore del paese, scomparso nel 2003. In seguito ha partecipato alla riapertura della Moschea di Bascarsija, costruita nel 1527, ma danneggiata durante le guerre balcaniche del 1990. La storica moschea, che è stata dichiarata monumento nazionale nel 2006, è stata ora restaurata dalla Direzione Generale delle Fondazioni della Turchia.

Prima di lasciare la Turchia, Erdogan ha dichiarato che, con la sua struttura multiculturale, la Bosnia-Erzegovina è un paese chiave nella regione balcanica. “La Turchia attribuisce grande importanza alla sicurezza, alla stabilità e allo sviluppo della Bosnia-Erzegovina“. Ha anche detto che durante la sua visita avrà l’opportunità di discutere i passi per rafforzare la cooperazione.

Erdogan ha incontrato poi Zeljko Komsic, il membro croato e attuale presidente del Consiglio di presidenza a tre membri della Bosnia-Erzegovina, nonché il suo membro serbo Milorad Dodik e quello bosniaco Sefik Dzaferovic. Il consiglio dei tre uomini ha accolto Erdogan con una cerimonia ufficiale. Durante il loro incontro faccia a faccia, sono state esaminate le relazioni bilaterali e discussi i passi per approfondire la cooperazione.

Sabato Erdogan arriverà a Podgorica, la capitale del vicino Montenegro, su invito del presidente del paese Milo Djukanovic. Durante entrambe le visite, saranno valutati gli attuali sviluppi nei Balcani e saranno scambiate opinioni su altre questioni regionali e internazionali. In visita alla riapertura della moschea bosniaca del XVI secolo, Bascarsija, restaurata dalla Direzione generale delle fondazioni della Turchia, che ha riaperto a Sarajevo, Recep Tayyip Erdogan ha detto: “Ci siamo attivati sei anni fa per riportare quest’opera … al suo antico splendore”. Oggi Erdogan arriverà a Podgorica, la capitale del vicino Montenegro, per concludere il suo tour di relazioni diplomatiche nei Balcani occidentali.

Foto: Anadolu

Condividi:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
Mostly Cloudy
ThuFriSat
14/8°C
14/2°C
11/9°C

Newsletter


Condividi: