fbpx

Usa, dati laboratorio Wuhan nelle mani dell’intelligence americane

Usa, dati laboratorio Wuhan nelle mani dell’intelligence americane

K metro 0 – Washington – Le agenzie di intelligence americane stanno scandagliando un gigantesco ‘catalogo di informazioni genetiche’ che, una volta decifrato, potrebbe fornire rivelazioni sulle origini del Coronavirus. A scriverne è la Cnn, precisando che tra i dati figurano i modelli genetici ricavati dai campioni del virus studiati nel laboratorio di Wuhan, guardato

Condividi:

K metro 0 – Washington – Le agenzie di intelligence americane stanno scandagliando un gigantesco ‘catalogo di informazioni genetiche’ che, una volta decifrato, potrebbe fornire rivelazioni sulle origini del Coronavirus. A scriverne è la Cnn, precisando che tra i dati figurano i modelli genetici ricavati dai campioni del virus studiati nel laboratorio di Wuhan, guardato da molti come la possibile fonte iniziale della pandemia, informa l’Adnkronos.

Non è chiaro, precisa l’emittente, come le agenzie di intelligence abbiano avuto accesso alle informazioni, anche se i sistemi utilizzati per processare questo tipo di dati – secondo le diverse fonti citate dalla Cnn – sono normalmente connessi a server remoti basati su cloud, il che lascia aperta la possibilità di infiltrazioni.

I funzionari coinvolti sperano che queste informazioni aiutino a rispondere alla domanda su come il virus sia passato dagli animali all’uomo. Sbloccare questo mistero è essenziale per determinare in definitiva se il Covid-19 sia fuoriuscito dal laboratorio o sia stato trasmesso agli esseri umani dagli animali in natura, spiegano diverse fonti alla CNN.

Gli inquirenti hanno cercato a lungo i dati genetici relativi ai campioni di virus studiati presso l’Istituto di virologia di Wuhan. Tali dati sono stati rimossi da Internet da funzionari cinesi nel settembre 2019 e da allora la Cina si è rifiutata di consegnare questo e altri elementi sui primi casi di Coronavirus all’Organizzazione mondiale della sanità e agli Stati Uniti, si legge.

Intanto, il virus del Covid continuerà a mutare e il mondo dovrà prepararsi a conviverci. E’ quanto ha affermato la virologa Shi Zhengli, a capo dell’Istituto di virologia di Wuhan, al South China Morning, esortando le persone a continuare a vaccinarsi. “Poiché il numero di casi infetti è diventato troppo grande, questo ha permesso al nuovo coronavirus di avere maggiori opportunità di mutare e nuove varianti continueranno ad emergere”, ha affermato la scienziata, soprannominato ‘la donna pipistrello’ cinese.

Condividi:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
Mostly Cloudy
ThuFriSat
14/8°C
14/2°C
11/9°C

Newsletter


Condividi: