fbpx

Stati Uniti: la prima potenza del mondo ha infrastrutture arretrate

Stati Uniti: la prima potenza del mondo ha infrastrutture arretrate

K metro 0 – Washington – Nonostante siano la più grande economia del mondo, gli Stati Uniti sono attualmente al 13° posto in classifica, nel mondo, per la loro qualità, dietro a paesi come Francia, Regno Unito ed Emirati Arabi Uniti. Ma ora, dopo un mese di negoziati, il disegno di legge bipartisan per recuperare

Condividi:

K metro 0 – Washington – Nonostante siano la più grande economia del mondo, gli Stati Uniti sono attualmente al 13° posto in classifica, nel mondo, per la loro qualità, dietro a paesi come Francia, Regno Unito ed Emirati Arabi Uniti.

Ma ora, dopo un mese di negoziati, il disegno di legge bipartisan per recuperare il ritardo sembra in dirittura di arrivo, con un progetto di spesa di 1 trilione (mille miliardi) di dollari: un compromesso al ribasso del 50% rispetto ai 2.300 miliardi annunciati a marzo.

Il faraonico piano di investimenti, da realizzare in 8 anni, anziché nei 5 inizialmente previsti, include nuove spese per trasporti, sistemi idrici, energie rinnovabili, alloggi, istruzione e assistenza sanitaria.

Per finanziarlo, Biden ha proposto di utilizzare le risorse provenienti dai fondi di soccorso per il Covid non spesi e di annullare i tagli d’imposta alle imprese del 2017 (un provvedimento, questo, fortemente osteggiato dai Repubblicani).

Intanto, mentre Senato e Casa Bianca stanno per concludere un accordo, possiamo confrontare la posizione degli Stati Uniti in materia di infrastrutture rispetto ad altri paesi del mondo.

Secondo il “Global Competitiveness Report” del 2019 del “World Economic Forum”, gli USA sono scesi dal 5° posto, nel 2002, per la qualità delle infrastrutture, al 13° posto.

Trasporti

Solo la Cina investe più degli USA in reti di trasporto nuove ed esistenti. Tuttavia, gli USA sono al 12° posto nel mondo il mondo per quanto riguarda i trasporti.

Mentre per la connettività stradale e quella aeroportuale gli USA figurano al primo posto nel mondo, per l’infrastruttura ferroviaria sono al 48° posto. In cima alla classifica mondiale, per le infrastrutture di trasporto, c’è Singapore.

Il piano infrastrutturale di Biden prevede 621 miliardi di dollari per finanziare miglioramenti di ponti, ferrovie, strade, trasporti pubblici, corsi d’acqua, aeroporti e altre infrastrutture di trasporto, e destina risorse anche per la riduzione del traffico e delle emissioni di gas serra investendo sui veicoli elettrici.

Sistemi idrici

Gli USA sono al secondo posto nell’indice di qualità dell’acqua dell’OCSE (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico), e al 23° su 40 paesi rappresentati nel suo Better Life Index 2020.

In generale, gli Stati Uniti non possono dire di avere l’acqua potabile più sicura al mondo. Secondo l’Environmental Performance Index occupano il 23° posto su 180 paesi nel mondo. Ciò potrebbe essere spiegato dal fatto che le infrastrutture di approvvigionamento idrico degli USA non sono molto affidabili, e figurano al 30° posto in classifica nel mondo secondo l’ indice del World Economic Forum 2019.

Il piano infrastrutturale di Biden stanzia 111 miliardi di dollari per le infrastrutture idriche statunitensi. Più specificamente, per la ricostruzione delle strutture esistenti, allo scopo di garantire l’accesso all’acqua pulita a tutti, migliorare la qualità generale dell’acqua e sostituire i tubi di piombo del paese. E permetterebbe anche di migliorare i sistemi di acque reflue e piovane.

Energia pulita

Le energie rinnovabili rappresentano attualmente solo l’8% delle forniture di energia primaria degli USA, che figurano così più indietro della Cina, uno dei loro maggiori concorrenti nel settore.

A livello mondiale, gli USA sono calssificati al 24° posto nella transizione alle energie rinnovabili. Solo due delle 10 maggiori potenze economiche mondiali, Francia e Regno Unito, figurano nelle classifiche più alte riguardo alla transizione verso energie più pulite.

I paesi classificati tra i primi 10 nell’indice delle energie rinnovabili producono solo il 3% delle emissioni di CO2 legate all’energia e rappresentano il 2% della popolazione mondiale. La Svezia guida la classifica mondiale, seguita da Norvegia e Danimarca.

I fondi destinati all’energia pulita rientrano nella sezione manifatturiera del pacchetto di stimolo infrastrutturale di Biden, per un totale di 300 miliardi di dollari. Queste risorse sono destinate a sostenere l’industria dei semiconduttori e dei prodotti medicali, ma anche i produttori di energia pulita e auto elettriche, colonnine di ricarica e pompe di calore elettriche per gli edifici.

Scuola e istruzione

Per quanto riguarda le infrastrutture per l’istruzione superiore e la formazione, gli USA sono al terzo posto nel mondo e al quarto per la qualità del sistema educativo, che è molto alta. Ma per l’accesso a Internet nelle scuole, sono al decimo posto.

“Rispetto ad altri paesi di prim’ordine, gli Stati Uniti ottengono scarsi risultati nella sanità e nell’istruzione primaria, figurando al 29° posto in classifica nonostante un miglioramento dello 0,15 nel punteggio dell’ultimo anno”, leggiamo in un rapporto del 2018 del World Economic Forum sulla competitività globale.

Fra i cinque e i 39 anni, il periodo di istruzione complessivo negli USA è pari una media di 17,2 anni: esattamente la stessa della media OCSE.

Nel suo Better Life Index, l’OCSE classifica gli USA al 20° posto su 40 paesi riguardo all’istruzione, dietro alla Lettonia e poco più avanti della Nuova Zelanda. Al primo posto c’è la Finlandia.

Nel disegno di legge per le infrastrutture, la Casa Bianca ha stanziato 100 miliardi di dollari per costruire nuove scuole a livello nazionale e riqualificare gli edifici esistenti, in particolare i “community colleges” (istituti che formano gli studenti per i primi due anni e danno la possibilità di ottenere un diploma, Associate Degree, che dà accesso ai Colleges e alle università) a livello statale. In questo capitolo di spesa sono compresi anche i finanziamenti delle strutture per l’infanzia, soprattutto per i più bisognosi.

Condividi:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
Mostly Cloudy
MonTueWed
9/1°C
11/4°C
14/11°C

Newsletter


Condividi: