fbpx

Italia-Inghilterra, purtroppo non ha dimostrato lo spirito dello sport

Italia-Inghilterra, purtroppo non ha dimostrato lo spirito dello sport

K metro 0 – Roma – Evelina Christillin, membro della FIFA, ai microfoni del “Il Mattino” ha commentato il gesto dei calciatori inglesi che si sono sfilati dal collo la medaglia consegnate dopo la finale degli Europei 2020 persa con l’Italia. Vedere questo gesto di “togliersi la medaglia dal collo mi ha colpito! Un gesto

Condividi:

K metro 0 – Roma – Evelina Christillin, membro della FIFA, ai microfoni del “Il Mattino” ha commentato il gesto dei calciatori inglesi che si sono sfilati dal collo la medaglia consegnate dopo la finale degli Europei 2020 persa con l’Italia. Vedere questo gesto di “togliersi la medaglia dal collo mi ha colpito! Un gesto di chi non sa perdere”. Il vero stile british a Wembley ce l’aveva il presidente Sergio Mattarella.

È stato un bellissimo campionato dove si sono viste squadre ad alti livelli e che pur vedendo sempre l’Italia sfavorita, gli azzurri hanno dimostrato che con la volontà, il gruppo si può arrivare in alto.

La partita Italia e Inghilterra, purtroppo non ha dimostrato lo spirito dello sport. Tifosi inglesi che hanno fischiato sull’inno dell’Italia con un presidente della Repubblica che lo cantava con i suoi giocatori, tifosi italiani picchiati barbaramente a fine partita, bandiera italiana bruciata.

La donna ha poi ricordato anche i fischi che i tifosi di casa hanno rivolto contro i propri giocatori, oltre che gli insulti razzisti arrivati nel post partita ai danni di Rashford, Saka e Sancho, ‘colpevoli’ di aver sbagliato i rigori decisivi.

Ma ciò che ancor di più fa male e la poca sportività dei giocatori, che come bambini d’asilo hanno tolto la medaglia dal collo appena ricevuta. Tuttavia, è stata smentita la storia decisione UEFA sulle medaglie inglesi ritirate per darle in beneficenza.

Anche la famiglia reale, il principe William, sua moglie ed il loro figlio, insieme a loro giocatori hanno abbandonato lo stadio prima della premiazione. A differenza dei reali di Spagna, che nel lontano 1982 con grande signorilità scesero in campo per applaudire e premiare le squadre vincenti.

I nostri campioni d’Europa hanno dimostrato “uniti si può vincere”. Che mai come in questo ultimo periodo di pandemia “tutti uniti possiamo sconfiggere il virus”.

di Anna Rita Santoro

Condividi:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
Partly Cloudy
MonTueWed
9/1°C
11/4°C
14/11°C

Newsletter


Condividi: