fbpx

La Turchia sempre più impegnata in Libia e Afghanistan

La Turchia sempre più impegnata in Libia e Afghanistan

K metro 0 – Ankara – La Turchia continuerà a dare supporto in materia di difesa alla Libia, grazie anche ai legami storici tra i due paesi. Secondo il ministro della Difesa turco, Hulusi Akar: “Il nostro obiettivo è contribuire alla formazione di una Libia che abbia assicurato la sua integrità territoriale e unità politica

K metro 0 – Ankara – La Turchia continuerà a dare supporto in materia di difesa alla Libia, grazie anche ai legami storici tra i due paesi. Secondo il ministro della Difesa turco, Hulusi Akar: “Il nostro obiettivo è contribuire alla formazione di una Libia che abbia assicurato la sua integrità territoriale e unità politica e viva in pace e stabilità, con la consapevolezza che la Libia appartiene ai libici”, ha aggiunto Akar. La Turchia rimane anche molto attiva in Afghanistan: “La nostra intenzione qui è chiara e puramente per la sicurezza e il benessere dei nostri fratelli e sorelle afgani”, ha dichiarato il ministro turco.

La Turchia continua i negoziati nel quadro tracciato dal presidente turco Recep Tayyip Erdogan – riporta l’agenzia Anadolu – per fornire supporto tecnico per il funzionamento dell’aeroporto di Kabul, di grande importanza per tutto l’Afghanistan. La situazione in Afghanistan si è surriscaldata dopo che il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha annunciato che tutte le forze statunitensi si ritireranno dal paese devastato dalla guerra entro l’11 settembre, con gli alleati della NATO che faranno lo stesso. Biden e il suo omologo turco Erdogan hanno discusso la questione in un recente vertice dei leader della NATO a Bruxelles. Ankara gestisce da sei anni le operazioni militari e logistiche dell’aeroporto di Kabul nell’ambito della missione Resolute Support a guida NATO. Secondo quanto riferito, la Turchia, le cui forze in Afghanistan sono sempre state non combattenti, si è offerta di proteggere l’aeroporto della capitale. Tra le domande, il come sarà garantita la sicurezza lungo le principali rotte di trasporto e all’aeroporto, che è la principale porta di accesso alla capitale.

Intanto, la Francia ha invitato oggi tutti i suoi cittadini in Afghanistan a lasciare il paese, per problemi di sicurezza, ha detto l’ambasciata francese a Kabul.

“Il governo organizzerà un volo speciale la mattina del 17 luglio, con partenza da Kabul, per consentire il ritorno in Francia dell’intera comunità francese”, ha affermato l’ambasciata in una nota, aggiungendo che il volo sarà gratuito.

La Francia si unisce a un elenco crescente di paesi che hanno detto ai propri cittadini di andarsene o li hanno evacuati, inclusi negli ultimi giorni India e Cina.

Condividi su:
Admir Ceman
CONTRIBUTOR
PROFILE

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Pubblicità

Su TUTTE le prestazioni Super PROMO -30% | dott.ssa Chiara Cefalo - Medico Endocrinologo

Che tempo fa



Condividi su: