Paesi Bassi: Rutte: Riapertura dal 26 giugno

Paesi Bassi: Rutte: Riapertura dal 26 giugno

K metro 0 – Amsterdam – A partire dal 26 giugno, i Paesi Bassi potranno riaprire con cautela. Fortunatamente, le cifre si muovono nella giusta direzione e ad un ritmo rapido, mentre la pressione sul sistema sanitario si è notevolmente ridotta. Lo hanno dichiarato oggi, durante la conferenza stampa, il primo ministro olandese Mark Rutte

Condividi:

K metro 0 – Amsterdam – A partire dal 26 giugno, i Paesi Bassi potranno riaprire con cautela. Fortunatamente, le cifre si muovono nella giusta direzione e ad un ritmo rapido, mentre la pressione sul sistema sanitario si è notevolmente ridotta. Lo hanno dichiarato oggi, durante la conferenza stampa, il primo ministro olandese Mark Rutte e il ministro della sanità Hugo de Jonge.

Il governo vuole aprire il Paese un po’ più velocemente del previsto. Rutte, ha affermato: si continueranno ad “applicare le regole di base, come il distanziamento di un metro e mezzo, la permanenza a casa in caso di sintomi e l’obbligo delle mascherine.” – Inoltre, il settore della ristorazione potrebbe rimanere aperto fino a mezzanotte e teatri, musei e cinema potrebbero consentire più visitatori. Riaprono anche club e locali notturni, ma con test di accesso.

La svolta riguarda anche le industrie di ospitalità e cultura. Il premier olandese ha aggiunto: “dal 26 giugno, i clienti o i visitatori che sono stati vaccinati, guariti o risultati negativi saranno in grado di partecipare agli eventi, utilizzando l’app CoronaCheck”. Grazie a questa app, si potrà dimostrare di essere protetti, salvaguardando la privacy dei cittadini. Questa procedura si applicherà anche ai teatri e ai musei.

Continua Rutte: “L’obbligo di indossare una mascherina resterà in vigore sui mezzi pubblici e negli aeroporti. Nell’istruzione secondaria, l’obbligo di indossare una mascherina rimarrà in vigore fino alle vacanze estive.”

Inoltre, eventi e manifestazioni potranno essere tenuti di nuovo dal 30 giugno, anche tenendo conto dei tempi organizzativi necessari di cui hanno bisogno i comuni.

Il premier ha evidenziato che: “il governo terrà d’occhio tutti gli sviluppi durante l’estate, in modo da poter raggiungere l’autunno in tutta sicurezza”. – Ha poi puntualizzato – “Restiamo prudenti e attenti, soprattutto quando si va in vacanza all’estero. Le varianti continuano a emergere e possono diffondersi rapidamente. Naturalmente le vaccinazioni fanno la grande differenza rispetto all’anno scorso”.

Intanto, dichiara il ministro De Jonge: “La vaccinazione è la nostra risorsa più importante, e questo diventa più evidente ogni giorno. Siamo sempre più protetti e ci viene dato lo spazio per fare cose che danno colore alla vita. Tutti i nati nel 2003, a partire dalle 10.00 di domani, potranno essere prenotati per la vaccinazione. De Jonge ha aggiunto, “Dal 23 giugno, tutte le persone sopra i diciotto anni potranno richiedere un’iniezione Janssen; ne basta una dose.

Leggi anche:

Italia: Zona bianca da domani: cosa cambia, le regole

Condividi:
Nizar Ramadan
CONTRIBUTOR
PROFILE

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Pubblicità

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
20°
Clear
WedThuFri
min 16°C
29/18°C
27/17°C

Newsletter


Condividi: