fbpx

Germania: Si dimette la ministra della Famiglia accusata di plagio della tesi di laurea

Germania: Si dimette la ministra della Famiglia accusata di plagio della tesi di laurea

K metro 0 – Berlino – Allora è un vizio… Di ministri che finiscono nei guai per una tesi di laurea copiata ce n’è più d’uno in Germania. L’ultima è la ministra della Famiglia, Franziska Giffey (43 anni), in carica dal 2018, che ha presentato le sue dimissioni alla cancelliera Angela Merkel, durante la riunione

K metro 0 – Berlino – Allora è un vizio… Di ministri che finiscono nei guai per una tesi di laurea copiata ce n’è più d’uno in Germania. L’ultima è la ministra della Famiglia, Franziska Giffey (43 anni), in carica dal 2018, che ha presentato le sue dimissioni alla cancelliera Angela Merkel, durante la riunione di gabinetto di questa mattina.

Esponente di spicco dell’SPD (il partito socialdemocratico al governo in coalizione con i due storici partiti democristiani tedeschi, CDU e CSU) si era addottorata alla Libera Università di Berlino nel 2010 con una tesi su “La via dell’Europa verso i cittadini – La politica della Commissione Ue per la partecipazione della società civile”.

Nel febbraio del 2019 si è saputo che la sua tesi era in corso di riesame a causa di un sospetto di plagio. Il 13 novembre scorso, la Giffey annunciò che non si sarebbe più fregiata titolo di dottoressa. Ma pochi giorni dopo fu avviata una nuova revisione della sua tesi.

Le verifiche sono state ora completate e l’ateneo avrebbe deciso di privare la ministra della sua qualifica accademica.

La vicenda ricorda il caso di Karl-Theodor zu Guttenberg, ministro della Difesa tedesco dal 2009 al 2011, che si dimise, nel 2011, per le accuse di plagio nella sua tesi di dottorato. Nel 2013 si dimise anche la ministra dell’Istruzione Annette Schavan, che fu costretta a lasciare l’incarico quando venne scoperto che la sua tesi di dottorato (del 1980) conteneva una gran quantità di passi copiati senza citare le fonti.

Di copiature senza citazioni, nella sua tesi di specializzazione in ginecologia (all’università di Hannover in Bassa Sassonia) fu accusata anche Ursula von der Leyen, allora ministra della Difesa, che però rimase in sella.

Tutti e tre erano finiti nel mirino di Martin Heidigsfelder, un giornalista specializzato nella ricerca dei plagi.

Il posto di ministro della Famiglia non sarà occupato da un nuovo incaricato (che spetterebbe alla SPD) ma verrà affidato a Christine Lambrecht (anche lei SPD) che cumulerà questo incarico con quello attuale di ministro della Giustizia.

Ma “l’astro nascente della sinistra tedesca”, com’era stata definita nel 2018 Franziska Giffey, non finirà nell’ombra. Dal novembre del 2020 è presidente dell’SPD Berlino e rimane il miglior candidato alla carica di sindaco alle prossime elezioni di settembre.

Condividi su:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Pubblicità

Su TUTTE le prestazioni Super PROMO -30% | dott.ssa Chiara Cefalo - Medico Endocrinologo

Che tempo fa



Condividi su: