Serbia: manifestazioni contro l’inquinamento ambientale

Serbia: manifestazioni contro l’inquinamento ambientale

K metro 0 – Belgrado – Oggi, a Belgrado, migliaia di persone hanno protestato davanti al palazzo del parlamento serbo e hanno chiesto al governo di impegnarsi a proteggere l’ambiente diminuendo l’inquinamento atmosferico. Secondo gli organizzatori la “rivolta ecologica” serve a concentrare l’attenzione sulla devastazione ambientale diffusa nella nazione che aspira a entrare nell’Unione Europea.

Condividi:

K metro 0 – Belgrado – Oggi, a Belgrado, migliaia di persone hanno protestato davanti al palazzo del parlamento serbo e hanno chiesto al governo di impegnarsi a proteggere l’ambiente diminuendo l’inquinamento atmosferico.

Secondo gli organizzatori la “rivolta ecologica” serve a concentrare l’attenzione sulla devastazione ambientale diffusa nella nazione che aspira a entrare nell’Unione Europea. Infatti, le nazioni balcaniche se desiderano accelerare l’adesione all’UE devono migliorare sostanzialmente le loro politiche di protezione ambientale e chiudere il capitolo 27 dell’acquis comiunitario, che promuove la salvaguardia del clima, lo sviluppo sostenibile e la protezione dell’ambiente. Il diritto comunitario contiene inoltre disposizioni relative ai cambiamenti climatici, alla qualità dell’acqua e dell’aria, gestione dei rifiuti, protezione della natura, inquinamento industriale, prodotti chimici, rumore e protezione civile. La Serbia deve affrontare problemi che includono una cattiva gestione dei rifiuti e un elevato inquinamento atmosferico causato dall’uso di carbone di scarsa qualità e altri inquinanti. I fiumi sono stati inquinati da rifiuti industriali tossici e molte città, inclusa Belgrado, non dispongono di un buon sistema fognario e di acque reflue. Come riporta politika.rs, i manifestanti portavano striscioni con la scritta “Taglia la corruzione e la criminalità, non le foreste!” o “L’acqua è vita” e “Pianta un albero!” – riferendosi alla riduzione delle aree verdi nelle città, in particolare a Belgrado, dove negli ultimi anni sono sorte enormi aree residenziali in cemento. Inoltre, i manifestanti hanno chiesto il divieto di costruire piccole centrali idroelettriche, una migliore educazione ambientale, aree urbane più verdi e aria più pulita. Secondo molti studi internazionali l’inquinamento atmosferico sta riducendo la durata della vita delle persone che vivono nei Balcani occidentali.

Il ministro serbo dell’Ambiente, Irena Vujovic, ha affermato che i molti problemi della Serbia non sono nuovi e ha insistito sul fatto che il governo ha lanciato progetti volti a trovare soluzioni a lungo termine all’inquinamento descrivendo la protesta come politica, dicendo che gli organizzatori volevano fare “rapidi guadagni politici” piuttosto che lavorare per risolvere i problemi.

Condividi:
Admir Ceman
CONTRIBUTOR
PROFILE

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Pubblicità

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
20°
Clear
WedThuFri
min 16°C
29/18°C
27/17°C

Newsletter


Condividi: