Austria, Sputnik V, trattative “de facto sono terminate”

Austria, Sputnik V, trattative “de facto sono terminate”

K metro 0 – Vienna – L’Austria ha concluso i negoziati con la Russia per l’acquisto del vaccino Sputnik V, le trattative “de facto sono terminate”, ha detto oggi ai giornalisti, il cancelliere Sebastian Kurz. Ciò significa che “l’acquisto è possibile per noi in Austria”, – ha sottolineato Kurz – con un milione di dosi

Condividi:

K metro 0 – Vienna – L’Austria ha concluso i negoziati con la Russia per l’acquisto del vaccino Sputnik V, le trattative “de facto sono terminate”, ha detto oggi ai giornalisti, il cancelliere Sebastian Kurz.

Ciò significa che “l’acquisto è possibile per noi in Austria”, – ha sottolineato Kurz – con un milione di dosi aggiuntive, sarebbe un acceleratore per la campagna di vaccinazione austriaca. Tuttavia, Kurz, non ha specificato la quantità delle dosi, ne quando l’acquisto potrà avvenire.

Il cancelliere, ha parlato inoltre, di un piano di ritorno all’occupazione entro un anno, mezzo milione di persone in più saranno occupate regolarmente, il governo, ha spiegato, sta lavorando a un programma economico per affrontare la crisi del Coronavirus.

Dal canto suo, August Wöginger, ÖVP partito popolare austriaco, ha difeso la trattativa, ha detto che l’Austria dovrebbe comprare tutto ciò che è possibile per combattere la pandemia. Wöginger ha sottolineato che l’Austria tempo fa, aveva chiesto il vaccino alla Russia, e che la Germania e la Francia avrebbero seguito l’esempio.

L’Austria non deve necessariamente aspettare l’autorizzazione dell’Agenzia europea per i medicinali (EMA), ma potrebbe anche eseguire il test da sola, ha detto Wöginger.

Intanto, il comitato per i medicinali per uso umano (CHMP) dell’EMA ha avviato la rolling review (revisione ciclica) di Sputnik V (Gam-COVID-Vac), un vaccino anti-COVID-19 sviluppato dal Centro nazionale russo di ricerca epidemiologica e microbiologica Gamaleja. Il richiedente dell’Unione europea per questo medicinale è R-Pharm Germany GmbH.

La rolling review proseguirà fino a quando non saranno disponibili sufficienti prove a sostegno di una domanda formale di autorizzazione all’immissione in commercio. L’EMA valuterà inoltre se Sputnik V rispetta gli usuali standard di efficacia, sicurezza e qualità dell’UE. Sebbene non sia possibile prevedere la tempistica complessiva, la procedura dovrebbe essere più breve rispetto a quella ordinaria, grazie al lavoro già svolto durante la revisione ciclica.

Ad oggi, a Vienna, è stata superata la soglia di 2.000 vittime, dall’inizio della pandemia di coronavirus, riferiscono le autorità sanitarie.

Condividi:
Nizar Ramadan
Nizar Ramadan
CONTRIBUTOR
PROFILE

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Pubblicità

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
20°
Clear
WedThuFri
min 16°C
29/18°C
27/17°C

Newsletter


Condividi: