Germania, iniziata la vendita al dettaglio degli auto-test covid

Germania, iniziata la vendita al dettaglio degli auto-test covid

K metro 0 – Berlino – In Germania, è iniziata la vendita al dettaglio degli auto-test covid in tutti i discount Aldi del Paese, sono andati esauriti, in molti posti già nella mattinata di oggi, in poco tempo. Secondo un portavoce sono già in arrivo altre scorte. Lidl ha iniziato a vendere online Anche, Rewe

Condividi:

K metro 0 – Berlino – In Germania, è iniziata la vendita al dettaglio degli auto-test covid in tutti i discount Aldi del Paese, sono andati esauriti, in molti posti già nella mattinata di oggi, in poco tempo. Secondo un portavoce sono già in arrivo altre scorte. Lidl ha iniziato a vendere online Anche, Rewe e Edeka vogliono iniziare a vendere presto. Le catene di drugstore Rossmann e dm stanno programmando l’inizio per martedì. Anche le farmacie vogliono vendere il prodotti.

Il 24 febbraio, l’Istituto federale per i farmaci e i dispositivi medici ha rilasciato le prime autorizzazioni speciali per i test per l’auto-uso da parte dei cittadini e ora ci sono già sette approvazioni speciali.

Intanto, a partire da domani Svezia, Ungheria e Giordania saranno aree ad alta incidenza. Il Robert Koch Institute (RKI), infatti ha classificato questi tre Paesi, come aree ad alta incidenza del Covid. La nuova classificazione entrerà in vigore domenica sera. A ciò sono associate norme più severe per l’ingresso in Germania.

Le aree ad alta incidenza sono Paesi e regioni in cui il rischio di infezione Covid è valutato come particolarmente alto. Finora nell’UE si trattava di Estonia, Lettonia, Slovenia e Malta. Ma ci sono anche altri stati e regioni in cui le varianti del coronavirus considerate particolarmente pericolose sono più diffuse che in Germania, tra cui la Repubblica Ceca, lo stato austriaco del Tirolo e il dipartimento francese della Mosella, riporta l’AFP.

I viaggiatori provenienti da aree ad alta incidenza o con varianti virali, devono presentare un test corona negativo, che non deve essere antecedente alle 48 ore, prima dell’arrivo in Germania.

Il numero di nuovi casi in Germania è diminuito in modo significativo a gennaio e a febbraio, salvo registrare un aumento negli ultimi giorni per via della diffusione di varianti più contagiose.

Condividi:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Pubblicità

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
20°
Clear
WedThuFri
min 16°C
29/18°C
27/17°C

Newsletter


Condividi: