Israele: scontri tra polizia e ultraortodossi, quattro arresti

Israele: scontri tra polizia e ultraortodossi, quattro arresti

K metro 0 – Tel Aviv – Quattro persone sono state arrestate a Gerusalemme dopo gli scontri tra le forze di sicurezza israeliane e gli ebrei ultraortodossi contrari alle restrizioni imposte per frenare la diffusione del coronavirus, ha dichiarato oggi la polizia, secondo quanto riporta France24. Le proteste sono avvenute ripetutamente nelle ultime settimane, a

Condividi:

K metro 0 – Tel Aviv – Quattro persone sono state arrestate a Gerusalemme dopo gli scontri tra le forze di sicurezza israeliane e gli ebrei ultraortodossi contrari alle restrizioni imposte per frenare la diffusione del coronavirus, ha dichiarato oggi la polizia, secondo quanto riporta France24.

Le proteste sono avvenute ripetutamente nelle ultime settimane, a volte sfociate anche in violenze. A fine gennaio un autobus è stato incendiato e il suo autista è stato ricoverato nel quartiere di Bnei Brak, vicino a Tel Aviv.

Martedì sera, centinaia di persone si sono riunite ancora una volta nel quartiere ultraortodosso di Gerusalemme, la maggior parte di loro trascurando l’obbligo di indossare una maschera, secondo un giornalista dell’Afp.

“Alcuni hanno bruciato bidoni o hanno lanciato pietre e altri oggetti contro le forze di sicurezza”, ha riferito la polizia in un comunicato.

Israele domenica ha iniziato ad allentare il suo terzo blocco, entrato in vigore a dicembre, ma le zone ultraortodosse sono per lo più rosse dove i tassi di infezione sono alti. Tuttavia, i dati del Ministero della Salute mostrano che i tassi di vaccinazione nelle aree ultraortodosse sono molto inferiori alla media nazionale, riporta l’Ap.

La comunità religiosa da sempre, ha esercitato un imponente influenza, usando il suo status in parlamento per assicurarsi benefici e generosi sussidi governativi. Infatti, gli uomini ultraortodossi sono esentati dal servizio militare obbligatorio e spesso riscuotono i pagamenti dell’assistenza sociale mentre continuano a studiare a tempo pieno nei seminari per tutta l’età adulta. Le loro scuole godono di un’ampia autonomia e si concentrano quasi interamente sulla religione,

Intanto da giovedì ripartiranno asili e scuole per alcune fasce d’età nelle zone verde e gialla.

Ma nelle zone rosse le attività educative si svolgeranno solo all’aria aperta, con un massimo di 10 persone, compreso l’insegnante. Il paese di nove milioni di persone ha ufficialmente registrato più di 706.400 casi di coronavirus, di cui 5.200 morti.

Condividi:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Pubblicità

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
20°
Clear
WedThuFri
min 16°C
29/18°C
27/17°C

Newsletter


Condividi: