Atene: duro blocco contro la terza ondata di pandemia

Atene: duro blocco contro la terza ondata di pandemia

K metro 0 – Atene – Oggi il Primo Ministro greco Kyriakos Mitsotakis, nel suo discorso televisivo, ha annunciato che l’Attica torna al regime di dura quarantena a partire da giovedì 11 febbraio ed in cui il commercio al dettaglio chiuderà nuovamente sino al 28 febbraio, chiusi anche i tribunali penale e civile, in un

Condividi:

K metro 0 – Atene – Oggi il Primo Ministro greco Kyriakos Mitsotakis, nel suo discorso televisivo, ha annunciato che l’Attica torna al regime di dura quarantena a partire da giovedì 11 febbraio ed in cui il commercio al dettaglio chiuderà nuovamente sino al 28 febbraio, chiusi anche i tribunali penale e civile, in un ultimo disperato tentativo di arginare la terza ondata di pandemia, riportano la CNN.

La decisione del Governo è stata presa in seguito alla raccomandazione del Comitato di esperti del Ministero della Salute. Intanto rimarranno aperti solo i servizi di prima necessità, come supermercati, negozi di alimentari, forni, distributori di benzina e le farmacie, rimarranno anche i servizi di consegna e da asporto nei ristoranti e nei mercati pubblici.

Pertanto gli acquisti dei consumatori saranno effettuati solo elettronicamente, proprio come lo scorso novembre e marzo 2020.

Particolare il caso dei fioristi: venerdì è prevista la decisione del governo su come opereranno in occasione della festività di San Valentino. L’intenzione del Ministero dello Sviluppo è quella di aprire i negozi di fiori il 13 e 14 febbraio.

Per quanto riguarda la crisi economica che il Paese sta affrontando “ora è necessario un coraggioso sostegno delle imprese“, ha affermato in una nota la Camera di Commercio di Atene, che ha anche sottolineato che “le proposte finanziarie che abbiamo presentato finora non sono più in grado di affrontare l’incubo che stanno vivendo le aziende”.

Mentre molti commercianti stanno già chiudendo i loro negozi nella via di Ermou, la zona cittadina più incline allo shopping, ed i cittadini fanno acquisti dell’ultimo minuto, il Governo chiarisce: “sappiamo cosa significa tutto questo per l’economia. Per il commerciante che tiene chiuso il suo negozio e per il professionista che lascia il lavoro. Per il dipendente, ma anche per i disoccupati. Ripetiamo, tuttavia, che non esiste economia senza salute”.

Le nuove misure saranno ulteriormente specificate domani dai responsabili, ha osservato il primo ministro, nello specifico, il viceministro della Protezione civile e della gestione delle crisi, Nikos Hardalias, preciserà le misure domani, mercoledì 10 febbraio, alle ore 12.00 in un’apposita conferenza stampa.

La Grecia ha rilevato nelle ultime 24 ore 1.526 nuovi casi nel Paese, di cui 750 in Attica e 174 a Salonicco, per un numero “record” totale di 53.015 test molecolari e test rapidi, senza specificare le zone nelle quali sono stati effettuati.

Condividi:
Daniele Marrone
Daniele Marrone
CONTRIBUTOR
PROFILE

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Pubblicità

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
20°
Clear
WedThuFri
min 16°C
29/18°C
27/17°C

Newsletter


Condividi: