Paesi Bassi: sospese le adozioni internazionali per abusi

Paesi Bassi: sospese le adozioni internazionali per abusi

K metro 0 – Amsterdam – I Paesi Bassi hanno sospeso le adozioni internazionali a seguito di un rapporto da parte di una commissione governativa, che ha scoperto che alcuni bambini erano stati sottratti o acquistati dai loro genitori naturali, lo ha annunciato oggi il ministro Sander Dekker. Gravi abusi riguardanti i metodi di adozione,

Condividi:

K metro 0 – Amsterdam – I Paesi Bassi hanno sospeso le adozioni internazionali a seguito di un rapporto da parte di una commissione governativa, che ha scoperto che alcuni bambini erano stati sottratti o acquistati dai loro genitori naturali, lo ha annunciato oggi il ministro Sander Dekker.

Gravi abusi riguardanti i metodi di adozione, si sono verificati per anni da parte di cittadini olandesi, ha detto oggi il Comitato per la ricerca sull’adozione internazionale guidato da Tjibbe Joustra. La commissione ha indagato su diversi casi di adozioni provenienti dal Bangladesh, Brasile, Colombia, Indonesia e Sri Lanka.

La commissione è stata istituita sotto la crescente e ferma pressione di un numero di bambini adottati ora adulti, che continuano a condurre delle ricerche sulle loro origini, che hanno portato alla scoperta, che i loro documenti di nascita erano stati falsificati o persi, o che la loro adozione era stata illegale, riporta la Reuters. Secondo il Comitato, sia il “governo che i mediatori” lasciavano prevalere gli interessi dei genitori adottivi, le autorità erano a conoscenza di questi abusi dalla fine degli anni ’60, ma non sono intervenuti. “È doloroso vedere che il governo non ha fatto quello che ci si dovrebbe aspettare”, – Secondo Joustra, gli abusi si verificano ancora oggi: “Ci furono anche abusi di adozione prima del 1967, dopo il 1998 e in altri paesi”.

Intanto, il ministro Sander Dekker, ha annunciato che le nuove domande di adozione dall’estero non saranno per il momento prese in considerazione. Tuttavia i genitori che hanno già ricevuto il permesso di portare un bambino nei Paesi Bassi, possono completare la procedura dopo un test aggiuntivo, ha detto Dekker.

Negli ultimi 60 anni, gli olandesi hanno adottato circa 40.000 bambini provenienti da 80 paesi. Nel frattempo, la pratica è diminuita negli ultimi anni, con solo 145 bambini adottati nel 2019.

Oggi il ministro Sander Dekker ha detto: “capisco che questo sarà doloroso per alcune persone, ma non dimentichiamo il motivo di questa decisione: sospendendo le adozioni stiamo proteggendo i bambini e i loro genitori biologici“, ha aggiunto.

In una lettera che annunciava lo stop dell’adozione, Dekker si è scusato con i bambini e genitori adottivi e quelli danneggiati nelle varie fasi delle pratiche legali. Inoltre il ministro ha affermato che spetta al prossimo governo decidere se è possibile concepire un sistema di adozioni internazionale che non sia vulnerabile a tali abusi.

Condividi:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Pubblicità

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
20°
Clear
WedThuFri
min 16°C
29/18°C
27/17°C

Newsletter


Condividi: