Gb: quarantena negli hotel per chi arriva da paesi a rischio

Gb: quarantena negli hotel per chi arriva da paesi a rischio

K metro 0 – Londra – Tutti coloro che arriveranno nel Regno Unito da paesi identificati come luoghi con alti contagi da coronavirus, dovranno trascorrere 10 giorni in quarantena negli alberghi a partire dal 15 febbraio nel tentativo di impedire che nuove varianti di virus raggiungano il paese, ha riferito oggi il governo, secondo quanto

Condividi:

K metro 0 – Londra – Tutti coloro che arriveranno nel Regno Unito da paesi identificati come luoghi con alti contagi da coronavirus, dovranno trascorrere 10 giorni in quarantena negli alberghi a partire dal 15 febbraio nel tentativo di impedire che nuove varianti di virus raggiungano il paese, ha riferito oggi il governo, secondo quanto riporta AP.

Secondo quanto previsto dal piano, i cittadini britannici e i residenti di ritorno da paesi ad alto rischio dovranno essere messi in quarantena in hotel autorizzati vicino ad aeroporti e porti marittimi, pattugliati da guardie di sicurezza. La maggior parte dei viaggi internazionali è già vietata in base alle attuali restrizioni per frenare la diffusione del virus ei passeggeri in arrivo devono mostrare un test negativo per il coronavirus e autoisolarsi.

Il Regno Unito afferma di aver chiesto consiglio all’Australia e alla Nuova Zelanda, dove gli hotel di quarantena sono stati utilizzati per contenere COVID-19.

Il principale partito laburista dell’opposizione ha criticato il fatto che tale la politica fosse stata introdotta solo 50 giorni dopo l’identificazione di un nuovo ceppo più trasmissibile del virus dal Sud Africa. Il portavoce dei confini laburisti Nick Thomas-Symonds ha dichiarato che il governo sta facendo troppo poco, troppo tardi”.

Alcune catene alberghiere hanno affermato di essere in trattative con il governo per partecipare, ma Paul Charles, amministratore delegato della società di consulenza di viaggio The PC Agency, ha affermato che altri erano preoccupati che la loro reputazione del marchio venisse offuscata se venissero associati a quarantene pandemiche. Anche Meher Nawab, amministratore delegato del London Hotel Group, si è chiesto, per impostare il sistema in sicurezza, “è necessario che i virologi vengano a visitare la proprietà, è necessario impostare protocolli di igiene che non possono essere eseguiti dall’oggi al domani”, ha detto alla BBC.

La Gran Bretagna vive la peggiore epidemia di coronavirus in Europa con oltre 110.000 morti confermate. Ha anche una delle campagne di vaccinazione più veloci al mondo. Finora quasi 10,5 milioni di persone, il 20% di tutti gli adulti, hanno ricevuto la prima delle due dosi del vaccino.

Il governo ha annunciato oggi che tutti nel Regno Unito con più di 50 anni avrebbero dovuto ricevere almeno una dose entro maggio, aggiungendo che il voto di persona potrebbe essere tenuto in sicurezza nonostante la pandemia, ma gli elettori dovrebbero portare le proprie matite o penne per contrassegnare le loro schede.

Condividi:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Pubblicità

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
20°
Clear
WedThuFri
min 16°C
29/18°C
27/17°C

Newsletter


Condividi: