Irlanda del Nord, tensioni e intimidazioni nella zona portuale

Irlanda del Nord, tensioni e intimidazioni nella zona portuale

K metro 0 – Belfast – Il primo ministro irlandese oggi ha condannato le intimidazioni dei funzionari che effettuano i controlli post-Brexit nei porti dell’Irlanda del Nord definendole molto sinistre e brutte”, riporta Reuters. “Condannerei le tattiche intimidatorie contro i lavoratori. È uno sviluppo molto sinistro e brutto e ovviamente faremo tutto il possibile per

Condividi:

K metro 0 – Belfast – Il primo ministro irlandese oggi ha condannato le intimidazioni dei funzionari che effettuano i controlli post-Brexit nei porti dell’Irlanda del Nord definendole molto sinistre e brutte”, riporta Reuters.

“Condannerei le tattiche intimidatorie contro i lavoratori. È uno sviluppo molto sinistro e brutto e ovviamente faremo tutto il possibile per aiutare e disinnescare la situazione”, ha dichiarato ai giornalisti il primo ministro Micheál Martin.

L’intimidazione ha portato la Commissione Ue a ritirare temporaneamente il suo personale dispiegato in Irlanda del Nord per sovrintendere ai controlli. Anche i controlli nei porti di Belfast e Larne sono stati sospesi dalle autorità locali, a causa delle preoccupazioni per la loro sicurezza.

Molti sindacalisti filo-britannici si oppongono ferocemente alle nuove barriere commerciali introdotte tra l’Irlanda del Nord e il resto del Regno Unito come parte del protocollo dell’Irlanda del Nord, un accordo autonomo per la regione dopo che la Gran Bretagna ha lasciato l’Unione europea.

Il sindaco locale ha affermato di aver ricevuto informazioni sul fatto che le persone stavano annotando i numeri di targa del personale del porto.

Intanto, un membro anziano del Democratic Unionist Party (DUP), il più grande partito unionista della regione che ha chiesto a Londra di cercare di rimuovere le nuove barriere commerciali, ha fatto appello alla calma, e in parte ha incolpato l’Unione Europea per aver agito grossolanamente nel tentativo di prevenire le esportazioni di vaccini attraverso il confine irlandese.

Nel frattempo, L’Unione europea ha condannato fermamente ogni minaccia di violenza” nei confronti dei controllori doganali al lavoro nei porti dell’Irlanda del Nord. “Condanniamo fermamente qualsiasi minaccia di violenza nei confronti di membri del personale portuale o qualsiasi persona che svolga le sue funzioni e attui l’accordo di recesso” ha affermato Eric Mamer, portavoce della Commissione europea. Tuttavia, è prevista una videoconferenza tra il vice presidente della Commissione europea, Maros Sefcovic, il ministro britannico responsabile del coordinamento dell’attività governativa, Michael Gove e funzionari del governo nordirlandese.

Condividi:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Pubblicità

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
20°
Clear
WedThuFri
min 16°C
29/18°C
27/17°C

Newsletter


Condividi: