Altilia ricorda i 200 anni dei moti carbonari del 1820 – 21

Altilia ricorda i 200 anni dei moti carbonari del 1820 – 21

K metro 0 – Cosenza – Una pagina gloriosa che ha dato un contributo determinante al Risorgimento Italiano. L’artefice della nascita della carboneria in Calabria è stato il patriota, cittadino di Altilia, Vincenzo Federici, detto Capobianco, patriota risorgimentale che ha rappresentato la lotta e la speranza. Patriota e brigante in un tempo in cui il

Condividi:

K metro 0 – Cosenza – Una pagina gloriosa che ha dato un contributo determinante al Risorgimento Italiano.

L’artefice della nascita della carboneria in Calabria è stato il patriota, cittadino di Altilia, Vincenzo Federici, detto Capobianco, patriota risorgimentale che ha rappresentato la lotta e la speranza. Patriota e brigante in un tempo in cui il valore delle due parole si sovrapponeva e confondeva.

Vincenzo Federici nacque nel 1772 ad Altilia, piccolo comune nei pressi di Cosenza, posto su un’altura prospiciente il Savuto.Dopo un processo sommario conclusosi con una condanna a morte per ribellione, tradimento e cospirazione, destinata a suscitare vasta eco di indignazione di cui avrà notizia lo stesso Napoleone, Federici fu portato al patibolo, il 26 sett. 1813, a Cosenza.

I libri di Storia raccontano di un’insurrezione promossa dal Federici proprio il giorno i Ferragosto, nei pressi della storica Fiera del Savuto, che ricorre da sempre il 14 agosto. Nel progetto di messa in sicurezza del fiume Savuto, con il contributo degli studenti, sarà richiamato questo evento storico della fiera e la sommossa rivoluzionaria del Federici.

Condividi:
Patrizia Grandi
Patrizia Grandi
CONTRIBUTOR
PROFILE

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Pubblicità

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
20°
Clear
WedThuFri
min 16°C
29/18°C
27/17°C

Newsletter


Condividi: