BCE, Lagarde respinge previsioni negative e spera nella ripresa economica

BCE, Lagarde respinge previsioni negative e spera nella ripresa economica

K metro 0 – Francoforte – La presidente della Banca centrale europea Christine Lagarde oggi ha respinto le previsioni pessimistiche sul futuro dell’economia, sostenendo che una ripresa arriverà non appena finirà l’incertezza dettata dalla pandemica, aggiungendo che l’Europa possiede tutti gli strumenti necessari per superare la crisi. Lagarde inoltre, spiega che la ripresa sarà possibile

Condividi:

K metro 0 – Francoforte – La presidente della Banca centrale europea Christine Lagarde oggi ha respinto le previsioni pessimistiche sul futuro dell’economia, sostenendo che una ripresa arriverà non appena finirà l’incertezza dettata dalla pandemica, aggiungendo che l’Europa possiede tutti gli strumenti necessari per superare la crisi.

Lagarde inoltre, spiega che la ripresa sarà possibile a condizione che le restrizioni economiche possano essere rimosse dal secondo trimestre e il blocco possa superare un inizio difficile sulla somministrazione dei vaccini.

“Penso che le nostre ultime proiezioni a dicembre siano ancora molto chiaramente plausibili”, ha dichiarato Lagarde in un’intervista alla conferenza Reuters Next. “La nostra previsione è basata su misure di blocco fino alla fine del primo trimestre”.

Anche il persistente rialzo dell’euro nei confronti del dollaro rischia di frenare la crescita e l’inflazione, ma Lagarde ha mantenuto il tono cauto della BCE, nonostante i grandi movimenti intorno alla fine dell’anno. “Siamo molto attenti, continueremo ad essere estremamente vigili all’impatto sui prezzi che i tassi di cambio hanno”, ha affermato, aggiungendo che la BCE non punta a nessun particolare livello di cambio.

Gli economisti del settore privato stanno già tagliando le loro proiezioni di crescita, con Bank of America che ora prevede un’espansione del 2,9%, un punto percentuale pieno al di sotto della sua previsione precedente.

Per sostenere la zona euro, la BCE ha già esteso la politica ultra facile fino al 2022, ma con i costi del prestito ai minimi storici e ampiamente in territorio negativo in alcuni paesi della zona euro, la sua potenza di stimolo rimanente è limitata.

La presidente, ha affermato che la BCE potrebbe espandere nuovamente il suo programma di stimolo all’acquisto di obbligazioni, se necessario, ma potrebbe anche astenersi dall’utilizzare l’intera busta da 1.850 trilioni di euro ($ 2.25 trilioni) che ha destinato agli acquisti se la crisi passerà.

Lagarde ha anche respinto le richieste alla banca di pubblicare il suo nuovo obiettivo di inflazione prima che la sua revisione politica generale sia completata, sostenendo che un gruppo molto ampio all’interno del Consiglio direttivo è desideroso di un unico pacchetto. I risultati della revisione sono attesi intorno alla metà dell’anno.

Condividi:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Pubblicità

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
20°
Clear
WedThuFri
min 16°C
29/18°C
27/17°C

Newsletter


Condividi: