Scholz: l’impatto del blocco sull’economia tedesca non è grave

Scholz: l’impatto del blocco sull’economia tedesca non è grave

K metro 0 – Berlino – L’impatto dell’attuale blocco sull’economia causato dalla pandemia in Germania non è molto grave, ha affermato oggi il ministro delle finanze Olaf Scholz, secondo quanto riferisce Reuters. Berlino prevede che la crescita economica rimbalzerà del 4,4% quest’anno dopo una contrazione stimata del 5,5% nel 2020, sebbene alcuni esperti privati considerino

Condividi:

K metro 0 – Berlino – L’impatto dell’attuale blocco sull’economia causato dalla pandemia in Germania non è molto grave, ha affermato oggi il ministro delle finanze Olaf Scholz, secondo quanto riferisce Reuters.

Berlino prevede che la crescita economica rimbalzerà del 4,4% quest’anno dopo una contrazione stimata del 5,5% nel 2020, sebbene alcuni esperti privati considerino le prospettive ufficiali ottimistiche dato che il paese è ancora fermo a causa dei blocchi.

Il mese scorso, l’istituto Ifo tedesco ha tagliato le sue previsioni di crescita per il 2021 al 4,2% dal 5,1%.

Secondo il gruppo europeo Bruegel (gruppo di riflessione politico-economico internazionale, con sede a Bruxelles), la spesa pubblica aggiuntiva della Germania, da sola, rappresenta l’8,3% della produzione economica. Ciò ha costretto Berlino a sospendere il suo limite costituzionale sui deficit di bilancio, inviando i prestiti del governo. Quest’ultimo dovrebbe accumulare un totale di oltre 300 miliardi di euro di nuovo debito nel 2020 e nel 2021.

La Germania aveva presentato un pacchetto di stimoli da 130 miliardi di euro lo scorso giugno, il fulcro di una risposta fiscale al COVID-19.

Intanto oggi saranno distribuite nel Paese le prime dosi del vaccino anti Covid-19 di Moderna, a due settimane dall’inizio della campagna di immunizzazione con il vaccino Pfizer/BioNTech, con più di 600.000 dosi già somministrate. Entro la fine di marzo dovrebbero arrivare in Germania circa due milioni di dosi del vaccino sviluppato da Moderna, 50 milioni entro la fine dell’anno, secondo il ministro della Salute, Jens Spahn.

Secondo quanto riferisce l’Adnkronos, i due vaccini, che hanno bisogno della somministrazione di due dosi, sono “equivalenti a livello di efficacia e sicurezza”, ha detto Thomas Mertens, capo della commissione per i vaccini. Chi riceverà il vaccino non potrà scegliere a quale sottoporsi.

In Germania si contano altri 891 morti a causa del coronavirus nelle ultime 24 ore, portando il totale a 41.577. Lo ha reso noto il Robert Koch Institute, secondo cui i casi registrati sono 12.802, per un totale di 1.933.826.

Condividi:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Pubblicità

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
20°
Clear
WedThuFri
min 16°C
29/18°C
27/17°C

Newsletter


Condividi: