Austria, test: la nuova strategia del governo

Austria, test: la nuova strategia del governo

K metro 0 – Vienna – Le scuole austriache riceveranno 5 milioni di kit per il test del coronavirus a partire dal 18 gennaio, come strategia per limitare la diffusione del virus. Lo ha riferito oggi il ministro dell’Istruzione Heinz Fassmann. “Il test è la risposta giusta per superare i mesi difficili fino al completamento

Condividi:

K metro 0 – Vienna – Le scuole austriache riceveranno 5 milioni di kit per il test del coronavirus a partire dal 18 gennaio, come strategia per limitare la diffusione del virus. Lo ha riferito oggi il ministro dell’Istruzione Heinz Fassmann.

“Il test è la risposta giusta per superare i mesi difficili fino al completamento della copertura vaccinale”, ha ribadito il ministro nella conferenza stampa.

Per i genitori dei bambini più piccoli verrà chiesto di testare i figli a casa, mentre gli alunni più grandi potranno farlo direttamente a scuola. Per gli studenti e gli insegnanti, i test volontari potranno essere effettuati una volta alla settimana. Attualmente l’Austria ha ordinato alla maggior parte delle scuole di passare all’insegnamento a distanza dal 7 gennaio fino al 15 gennaio. Intanto non è chiaro quando le scuole riapriranno.

Tuttavia – secondo quanto riporta Reuters – “ci saranno genitori che rifiuteranno” il test, – ha affermato Fassmann, – “ma nel complesso questa è un’opportunità non solo per riaprire le scuole, ma anche per tenerle aperte”.

I test praticamente richiedono l’inserimento di un tampone nella zona anteriore della cavità nasale e non è richiesto un tampone faringeo, ciò rende materialmente il processo semplice da eseguire. I risultati saranno visibili entro 15 minuti, è permetteranno di identificare rapidamente le persone infette. Coloro che risultano positive al test dovranno informare le autorità sanitarie per ulteriori analisi.

Intanto, gli insegnanti dovrebbero ricevere i vaccini a partire dalla fine di febbraio, pur non essendo “obbligatorio vaccinarsi”.

L’Austria, un paese di 8,9 milioni di abitanti ed è alla sua terza chiusura, lasciando aperti solo i negozi essenziali. Dall’inizio della pandemia iniziata lo scorso anno, il paese ha segnalato 379.071 casi da coronavirus e 6.687 morti dovute al COVID-19.

Intanto, venerdì a Vienna è iniziato i test di massa. L’offerta di prova gratuita è disponibile per tutti i residenti della capitale a partire dall’età di sei anni, fino al 17 gennaio, presso il municipio, la fiera e la sala Marx. Tutto previo un appuntamento tramite https://oesterreich-testet.at o per telefono allo 0800/220 330.

Fino a questa mattina, si sono sotto posti al test 58.175 persone. Finora sono stati assegnati 7.533 appuntamenti per la seconda giornata di test di oggi.

Condividi:
Nino Faranda
Nino Faranda
CONTRIBUTOR
PROFILE

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Pubblicità

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
20°
Clear
WedThuFri
min 16°C
29/18°C
27/17°C

Newsletter


Condividi: