Serbia: gas arriva in Europa tramite il gasdotto TurkStream

Serbia: gas arriva in Europa tramite il gasdotto TurkStream

K metro 0 – Belgrado – La Serbia oggi ha dichiarato che le prime quantità di gas, provenienti dal gasdotto TurkStream, hanno cominciato il flusso lungo il tratto serbo del ramo balcanico. Il presidente Vucic inaugura il ramo locale del gasdotto. La Serbia ha ricevuto la sua prima spedizione di gas mercoledì, attraverso il gasdotto

Condividi:

K metro 0 – Belgrado – La Serbia oggi ha dichiarato che le prime quantità di gas, provenienti dal gasdotto TurkStream, hanno cominciato il flusso lungo il tratto serbo del ramo balcanico. Il presidente Vucic inaugura il ramo locale del gasdotto.

La Serbia ha ricevuto la sua prima spedizione di gas mercoledì, attraverso il gasdotto TurkStream, che collega la Russia all’Europa. L’apertura commerciale del nuovo tratto che corre nel territorio della Serbia – dal confine con la Bulgaria (Zajecar) a quello con l’Ungheria (Horgos) – è lungo 403 km.

Il presidente serbo Aleksandar Vucic ha dichiarato alla cerimonia di inaugurazione che il TurkStream contribuirà notevolmente all’industria e all’economia del paese, oltre a contribuire al miglioramento della qualità della vita dei serbi. “Questo è di cruciale importanza per l’ulteriore sviluppo della Serbia – di grande importanza per l’industria, il progresso economico della Serbia e tutta la nostra gente”, ha detto Vucic.

Inoltre il presidente ha aggiunto che, grazie al gasdotto, la Serbia riceverebbe il gas con costi di trasporto di gran lunga inferiori rispetto a prima. Non solo, la Serbia addebiterà una tassa di transito, che aiuterà a pagare la costruzione del gasdotto.

Il direttore della ‘Srbijagas’ Dusan Bajatovic, ha detto che fino a ieri sono stati effettuati con successo i test di funzionalità del sistema. Bajatovic inoltre ha affermato che gli impianti verranno immediatamente potenziati fino a 6 milioni di metri cubi di gas.

Il TurkStream è un progetto del colosso energetico russo Gazprom e della compagnia turca Botas, ed è destinato a fornire gas russo alla Turchia e all’Europa sudorientale. L’infrastruttura è composta da due linee, ognuna delle quali con una capacità di carico di 15,75 miliardi di metri cubi di gas naturale all’anno. La prima, attraversando il mare, apporterà gas a Istanbul e a tutta la Turchia, la seconda, che passa comunque in territorio turco, invece arriverà nell’Europa del Sud, facendo arrivare l’oro blu in Ungheria, Serbia e Bulgaria.

Il gasdotto si estende per oltre 930 chilometri dalla Russkaya CS, punto russo di compressione, situato nei pressi di Anapa, attraverso il Mar Nero fino alla costa turca. Secondo il sito Gazprom, il progetto TurkStream, ha una peculiarità tecnologica: per la prima volta in assoluto, un tubo di 813 millimetri di diametro è stato posato a una profondità di 2.200 chilometri.

Condividi:
Nizar Ramadan
Nizar Ramadan
CONTRIBUTOR
PROFILE

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Pubblicità

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
20°
Clear
WedThuFri
min 16°C
29/18°C
27/17°C

Newsletter


Condividi: