Papatheu (FI): “Italia sostenga Azerbaijan dopo fine guerra, ora sinergia e interscambi”

Papatheu (FI): “Italia sostenga Azerbaijan dopo fine guerra, ora sinergia e interscambi”

K metro 0 – Roma – “Nel quadro dei rapporti internazionali, l’Italia deve aiutare e sostenere l’Azerbaijan verso il progressivo ritorno alla normalità dopo la fine del conflitto con l’Armenia e di un’aggressione ingiustificabile ad uno Stato la cui integrità territoriale viene riconosciuta e sostenuta anche dall’UE. In un momento in cui il governo italiano

Condividi:

K metro 0 – Roma – “Nel quadro dei rapporti internazionali, l’Italia deve aiutare e sostenere l’Azerbaijan verso il progressivo ritorno alla normalità dopo la fine del conflitto con l’Armenia e di un’aggressione ingiustificabile ad uno Stato la cui integrità territoriale viene riconosciuta e sostenuta anche dall’UE. In un momento in cui il governo italiano mostra la sua debolezza diplomatica e l’inconsistenza nelle relazioni estere, l’Italia deve tessere nuovi rapporti e rafforzarne alcuni, a partire da quelli con l’Azerbaijan, dove si concentrano importanti interessi strategici del nostro Paese e c’è un popolo amico degli italiani. Per questo l’Italia deve fare la sua parte per dare solidità all’iter negoziale che ha portato al cessato il fuoco, affinchè il ritorno all’Azerbaijan del controllo di alcune aree del Nagorno-Karabakh sia solo il primo tassello di una ripartenza all’insegna di nuove, reciproche, prospettive strategiche. L’Italia deve farsi parte attiva e protagonista di un percorso condivisivo con un Paese non soltanto ricco di giacimenti di gas e petrolio, ma anche pieno di risorse umane ed affinità culturali per opportunità di sinergie ed interscambio”. Lo ha dichiarato la sen. Urania Papatheu (FI).

Condividi:

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Pubblicità

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
20°
Clear
WedThuFri
min 16°C
29/18°C
27/17°C

Newsletter


Condividi: