fbpx

Terrorismo, Macron: “Raddoppieremo agenti a confini Italia e Spagna”

Terrorismo, Macron: “Raddoppieremo agenti a confini Italia e Spagna”

K metro 0 – Parigi – “Oggi 2.400 poliziotti, gendarmi, Crs e militari controllano i confini con l’Italia e la Spagna. Questo numero sarà raddoppiato nei prossimi giorni”. Lo ha annunciato su Twitter il presidente francese, Emmanuel Macron, secondo cui la lotta al terrorismo di matrice islamista passa per un rafforzamento dei controlli alle frontiere dell’area Schengen,

Condividi su:

K metro 0 – Parigi – “Oggi 2.400 poliziotti, gendarmi, Crs e militari controllano i confini con l’Italia e la Spagna. Questo numero sarà raddoppiato nei prossimi giorni”. Lo ha annunciato su Twitter il presidente francese, Emmanuel Macron, secondo cui la lotta al terrorismo di matrice islamista passa per un rafforzamento dei controlli alle frontiere dell’area Schengen, riporta l’Adnkronos.

Anche i leader austriaci stanno valutando ulteriori opzioni legali per combattere l’estremismo, attuando anche una revisione dell’agenzia di intelligence interna del paese dopo l’attacco terroristico di questa settimana.

Il cancelliere Sebastian Kurz ha dichiarato oggi in una sessione speciale del parlamento che l’Austria attualmente non dispone di tutti i mezzi legali necessari per monitorare e sanzionare gli estremisti e che il governo non può consentire il ripetersi della situazione che ha portato all’attacco di lunedì sera.

Intanto, la polizia federale tedesca ha rafforzato i controlli alle frontiere, dopo l’attacco terroristico a Vienna. Ciò include, l’intensificazione delle attività di ricerca al confine interno (con i paesi della zona Schengen), nonché nella linea di “trasporto ferroviario”. “In relazione all’incidente, la polizia federale ha rafforzato le misure di sicurezza”.  La polizia non ha rivelato dettagli specifici per ragioni di sicurezza.

Il ministro degli Interni tedesco Horst Seehofer ha fatto sapere che il principale attentatore di Vienna avrebbe avuto legami in Germania. Lo ha annunciato oggi nel suo discorso al Bundestag. “Con il caso di Vienna, abbiamo anche legami con la Germania con minacce che vengono monitorate 24 ore su 24”, ha detto il politico  nel pomeriggio. Il giorno prima, un portavoce del ministero aveva detto che non c’erano collegamenti direttamente rilevanti.

Condividi su:
Nizar Ramadan
CONTRIBUTOR
PROFILE

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Pubblicità

Marzo, mese della Donna! su TUTTE le prestazioni Super PROMO -30% | dott.ssa Chiara Cefalo - Medico Endocrinologo

Che tempo fa



Condividi su: