Londra: protesta anti-lockdown guidata da Piers Corbyn

Londra: protesta anti-lockdown guidata da Piers Corbyn

K metro 0 – Londra – I manifestanti anti-confinamento hanno protestato questo sabato nel centro di Londra contro le restrizioni imposte dal governo per fermare l’avanzata del virus. Un uomo è stato arrestato con l’accusa di aggressione, riportano i media locali. Guidati dal fratello dell’ex leader laburista Jeremy Corbyn, Piers, i manifestanti hanno sfilato per

Condividi:

K metro 0 – Londra – I manifestanti anti-confinamento hanno protestato questo sabato nel centro di Londra contro le restrizioni imposte dal governo per fermare l’avanzata del virus. Un uomo è stato arrestato con l’accusa di aggressione, riportano i media locali.

Guidati dal fratello dell’ex leader laburista Jeremy Corbyn, Piers, i manifestanti hanno sfilato per Oxford Street innalzando striscioni con la scritta “Covid-19 è uguale a controllo”, – “libertà” – “Siamo qui per opporci ai blocchi, per opporci alla perdita di posti di lavoro causata dalle restrizioni”. Successivamente hanno fatto una deviazione a Rathbone Square protestando fuori dalla sede londinese di Facebook, la marcia si è poi interrotta a Leicester Square, fuori dal teatro Imax, anche se non era chiaro perché, come avevano inizialmente dichiarato gli organizzatori, si sarebbero diretti a Downing Street. La protesta arriva il giorno in cui le autorità hanno posto misure di livello 2 a Londra, nella maggior parte dell’Essex, York, Elmbridge, Barrow-in-Furness, North East Derbyshire, Erewash e Chesterfield.

La figura controversa di Piers Corbyn, diventata nota per il suo movimento anti-lockdown, ha chiesto insieme a migliaia di manifestanti questo pomeriggio che vengano tolti i blocchi. Corbyn, a cui è stata precedentemente inflitta una multa di 10.000 sterline per le sue proteste anti-blocco, ha preso parte venerdì sera a una manifestazione a Soho.

Il portavoce della polizia ha dichiarato: “Gli agenti hanno monitorato la protesta per tutta la giornata, assicurando il rispetto della valutazione del rischio e, laddove ci fossero state valutazione di rischio, gli agenti sarebbero intervenuti spiegando e incoraggiando al rispetto delle normative.

La Gran Bretagna supera la soglia dei 700mila contagi dall’inizio dell’epidemia: l’ultimo bollettino del ministero della Sanità registra 16.171 nuovi casi di coronavirus per un totale di 705.428. Il dato odierno è in crescita rispetto ai 15.650 contagi di ieri. I nuovi decessi sono 150 contro i 136 del bollettino precedente.

Al momento sono ricoverati 5.608 malati di Covid-19, dei quali 592 necessitano di ventilazione meccanica. Nelle ultime 24 ore vi sono stati 987 ricoveri.

Condividi:
Patrizia Grandi
Patrizia Grandi
CONTRIBUTOR
PROFILE

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Pubblicità

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
20°
Clear
WedThuFri
min 16°C
29/18°C
27/17°C

Newsletter


Condividi: