Brexit, a rischio gli accordi tra l’UE ed il Regno Unito

Brexit, a rischio gli accordi tra l’UE ed il Regno Unito

K metro 0 – Bruxelles – Oggi un alto funzionario dell’Unione europea ha riferito che le trattative per raggiungere un accordo commerciale di base con il Regno Unito stanno portando ad una probabile frattura tra le due parti, riporta l’Associated Press Maros Sefcovic, vicepresidente della Commissione europea, ha affermato durante la plenaria del Parlamento europeo:

Condividi:

K metro 0 – Bruxelles – Oggi un alto funzionario dell’Unione europea ha riferito che le trattative per raggiungere un accordo commerciale di base con il Regno Unito stanno portando ad una probabile frattura tra le due parti, riporta l’Associated Press

Maros Sefcovic, vicepresidente della Commissione europea, ha affermato durante la plenaria del Parlamento europeo: “il tempo è breve” per raggiungere un accordo prima che termini in periodo di transizione dovuto dalla Brexit: i negoziatori hanno meno di quattro settimane per mediare un accordo che deve successivamente passare attraverso una lunga approvazione.

Sefcovic ha poi puntato il dito contro il primo ministro britannico Boris Johnson per aver reso le trattative ancora più difficili quando, il mese scorso, ha deciso di introdurre un disegno di legge che viola l’accordo di recesso legalmente vincolante che ha raggiunto con il blocco per assicurarsi che potesse andarsene il 31 gennaio.

Il vicepresidente ha poi affermato che ciò ha reso la Gran Bretagna meno affidabile, definendo il disegno di legge “un duro colpo per la firma e l’affidabilità britanniche. Il rispetto degli accordi è innanzitutto una questione di legge, ma anche di fiducia e in buona fede “.

Lo stesso ha aggiunto che le circostanze non lascerebbero all’UE altra scelta che avviare un’azione legale contro la Gran Bretagna, poiché, se convertito in legge, il disegno di legge sul mercato interno minerebbe la supervisione del commercio precedentemente concordata dell’Unione Europea con l’Irlanda del Nord, che fa parte del Regno Unito e condivide un confine con l’Irlanda, anch’essa membro dell’UE.

Il Parlamento europeo ha commentato che “La piena e tempestiva attuazione dell’accordo di recesso è semplicemente non discutibile“, e che in tali condizioni contraddittorie, i negoziatori di entrambe le parti continuano a cercare un terreno comune per mediare un rudimentale accordo commerciale per evitare una situazione di incertezza, tariffe e burocrazia che danneggerebbero le economie di entrambe le parti.

Mentre i mediatori si sono avvicinati all’accordo in molte aree durante sei mesi di colloqui, rimangono bloccati sull’accesso dei pescherecci europei alle acque del Regno Unito e sul livello di sostegno che i governi possono dare all’industria. L’UE teme che i piani britannici di sovvenzionare settori come la tecnologia rappresentino una concorrenza sleale.

Sefcovic ha infine concluso che l’Unione Europea non cambierà nulla dell’accordo di scissione sulla Brexit.

Condividi:
Daniele Marrone
Daniele Marrone
CONTRIBUTOR
PROFILE

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Pubblicità

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa

Rome
20°
Clear
WedThuFri
min 16°C
29/18°C
27/17°C

Newsletter


Condividi: